lunedì 13 agosto 2012

La Currie Cup, come la competizione nazionale neozelandese, è al tempo stesso un'occasione per confermare le proprie qualità sia di rivincita per i giocatori che hanno appena terminato la stagione di Super Rugby e al tempo stesso da spazio ad altri giocatori di imporsi all'attenzione del pubblico sudafricano approfittando dell'assenza degli Springboks, impegnati del Championship.
La prima giornata è iniziata il 10 Agosto con la vittoria dei Blue Bulls contro le Griquas per 35 a 20, grazie a 25 punti dal piede di Louis Fouche (7 punizioni e 2 trasformazioni), dopo che le Griquas avevano concluso la prima frazione in vantaggio 13-9 grazie a una meta di Rocco Jansen, trasformata da Brummer, autore anche di un drop e di un piazzato.
I Golden Lions, dopo l'ennesima stagione da dimenticare in Super Rugby, hanno aperto la difesa del titolo battendo le Cheetas per 43 a 20, conquistando un bonus per aver segnato 4 mete. Butch James ha realizzato 21 punti, 5 piazzati e 3 conversioni; mete per Ruan Combrinck, Hendrik Roodt, Derick Minnie, Andries Coetzee
Il match clou si è però giocato a Città del Capo, dove la Western Province non è riuscita contro gli Sharks a vendicare la sconfitta subita dalla propria costola di Super Rugby (gli Stormers): il 29 Luglio finì, un po' a sorpresa, 26 a 19 per gli ospiti, l'11 Agosto il margine si è ridotto a soli due punti, ma sono sempre stati gli Sharks a tornare a casa vittoriosi (25-23), nonostante aver concluso il primo tempo sotto 13 a 3.
Partita segnata dalle mete dei piloni, per la Western Province il veterano Tiaan Liebenberg, per gli ospiti due volte in meta Craig Burden.
In classifica guidano i Golden Lions con 5 punti.
Scrito da Diego Ghirardi Il 8/13/2012 10:02:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog