venerdì 24 agosto 2012

Padroni di casa senza la stella Aaron Cruden, schierano tra gli altri il pilone USA Fry; tra gli ospiti da segnalare il capitano Jeremy Thrush a Palmerston North arbitra l'internazionale Bryce Lawrence, che dopo le critiche subite soprattutto per la sua direzione del quarto Australia - Sud Africa della scorsa Coppa del Mondo trova forse quella che molti pensano sia la sua dimensione naturale.

Primi nove minuti di pressione dei padroni di casa culminati in una punizione dell'apertura Nathan George, all'esordio in ITM Cup, che centra i pali dopo aver stampato sulla traversa il primo tentativo da 40 metri. Prosegue la pressione dei bianco verdi di Manawatu che non lasciano spazio agli ospiti e gli costringono a calciare via il pallone senza grandi risultati. Parità raggiunta al 17' quando Jason Woodward trasforma un piazzato dopo che la prima linea di Manawatu crolla in mischia. Prima meta dell'incontro segnata dagli ospiti con il debuttante tre quarti centro Aride Savea veloce a portare il pallone in meta sugli sviluppi di una mischia di fronte ai pali. Woodward trasforma la facile conversione: 3-10. Riduce le distanze Nathan George al 30' con un facile piazzato centrale da 30 metri: 6-10. Ma subito dopo gli ospiti vanno di nuovo in meta con Shaun Treeby che si fa trovare di fronte ai pali sugli sviluppi di un 'altra mischia, Woodward trasforma anche questa facile conversione per il 6-17, risultato sul quale si trasforma la prima frazione di gioco decisa dagli errori della difesa di casa.

La ripresa si apre in continuità con il primo tempo, e Woodward trasforma un piazzato al quinti per il 6 -20. Dopo minuti tre minuti terza meta per gli ospiti segnata dal capitano Jeremy Thrush dopo una potente moule, trasforma ancora Woodward per il 6 - 27. Alla ripresa del gioco iniziano i cambi e ad uscire, tra gli altri è il mediano d'apertura George, buono il suo esordio, data la giovane età e il fisico mingherlino ha fatto vedere belle cose, il suo sostituto, Jason Emery si mette subito in evidenza con una bella azione personale.

Continua la pressione degli ospiti nonostante la timida reazione dei padroni di casa; al 25' minuto il solito Woodward mette a segno un'altra punizione, 6-30.

Meta di consolazione per Manawatu al 36-esimo con uno dei sostituti, l'enorme pilone David TeMoana, che schiaccia la palla in meta di potenza dopo che i bianconeri avevano rinunciato per ben due volte a calciare un probabile piazzato preferendo giocare la palla. Craig Clare non trasforma la conversione, 11-30. Allo scadere occasione per segnare ancora per i padroni di casa, ma Clare viene spinto in touche prima di attraversare la linea di meta.

Rispetto al primo incontro dell'ITM Cup di ieri sera questa gara non ha dato le stesse emozioni, demerito di Manawatu, che non ha saputo organizzare il proprio attacco e ha lasciato qualche buco di troppo in difesa.
Scrito da Diego Ghirardi Il 8/24/2012 08:11:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog