domenica 2 settembre 2012

Pomeriggio di sole all'Eden Park di Auckland, ma vento forte che spazza il campo. In tribuna il "figliol prodigo" Sir John Kirwan che ritornerà ad allenare i Blues in Super Rugby il prossimo anno dopo le esperienze alla guida delle nazionali Italiana e Giapponese.
Partono abbastanza contratte le squadre nei primi otto minuti due calci piazzati, un per parte inaugurano il tabellone. Gareth Anscombe per Auckland, Craig Claire per Manawatu realizzano i piazzati.
Al nono minuto arriva la prima meta per i padroni di casa, con un'azione iniziata sulla destra da Lam e conclusa nell'angolino sinistro da George Moala. Anscombe realizza la trasformazione, 10 - 3.
Auckland preme, ma sono gli ospiti a passare ancora su piazzato Claire accorcia al 14'.
Ancora Lam protagonista per Auckland e l'estremo Charles Piutau va a realizzare la seconda meta per i bianco blu. Anscombe trasforma al 19'.
Manawatu gioca contro vento e deve ricorrere a correre la palla invece che a calciarla, al 23' è il terza linea fuori Callum Gibbins che buca la difesa di Auckland e realizza la prima meta per gli ospiti. Trasforma ancora Claire per il 17 - 13.
La difesa di Manawatu inizia a cedere agli attacchi dei backs di Auckland, prima il centro Hadleigh Parks al 28' e poi il debuttante Nepia Fox-Matumua a tempo scaduto portano ancora i padroni di casa in meta. Bonus point raggiunto. Anscombe trasforma in entrambe le occasioni, risultato finale del primo tempo 31 - 13.
Il secondo tempo dovrebbe vedere Manawatu approfittare del favor di vento contro gli avversari, infatti al terzo Claire segna un piazzato da posizione favorevole. Ma questi sono anche gli ultimi punti dei biancoverdi. Da qui in poi infatti sono solo i padroni di casa a giocare. Anscombe segna al nono un'ottima meta in solitario, che fa da corona ad una prestazione da migliore in campo. A rubare all'apertura il titolo di migliore in campo è l'estremo Charles Piutau che aggiunge altre due mete a quella segnata nel primo tempo sfruttando in entrambe le occasioni un buco nella difesa ospite .
Ad aggiungere al danno la beffa il vento cambia direzione e tarpa completamente le ali agli ospiti, che sono nuovamente costretti a correre il pallone. Al 31' ultima meta per Auckland con l'ala George Moala. Trasforma Hickey, subentrato ad Anscombe. La gara si conclude sui generosi attacchi degli ospiti che non fruttano altri punti. La sirena finale mette fine alla sofferenza dei biancoverdi e segna il meritato successo di Auckalnd in una gara decisamente a senso unico.
Scrito da Diego Ghirardi Il 9/02/2012 09:19:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog