sabato 1 settembre 2012

Glen Jackson arbitra l'incontro che vale anche per il Ranfurly Shield, trofeo detenuto dai padroni di casa del Taranaki.
Inizio col botto di Taranaki, dopo soli 30 secondi già in meta, ottima azione di Barrett e meta del terza linea centro Thomson. Beauden Barrett trasforma per il 7 - 0 per i gialloneri. La reazione dei makò non si fa attendere, palla all'ala Lowe che si invola, con una finta salta l'estremo di Taranaki e va a schiacciare in mezzo ai pali, facile trasformazione del capitano Andrew Goodman, parità al 5'.
Sul calcio di ripresa Tasman commette un fallo e manda Barrett in piazzola, l'apertura già nazionale all black non sbaglia, 10 - 7 e non sono ancora passati 7 minuti!
Ma questa partita non lascia respiro: questa volta è Baker, l'estremo di Taranaki, ad involarsi sugli sviluppi del calcio di ripresa, 70 metri di corsa e meta che Barrett trasforma, 17 - 7 al 9'.
Tasman si rifà sotto e conquista una punizione che Godman trasforma e riduce il distacco a sette punti.
I makos continuano a premere, ma il loro mediano di mischia Su'a si fa beccare in fuori gioco su una mischia ai 40 metri, punizione che questa volta Barrett non trasforma. Taranaki preme ancora e sugli sviluppi di una mischia ai 5 metri provocata da una palla portata nella propria area di meta da Tasman, è il centro Naholo ad andare in meta, ancora Barrett alla trasformazione, 24 - 10 al 20. Ma quest'incontro è un susseguirsi continuo di azioni d'attacco, questa volta è il pilone Campbell Johnstone ad andare in meta per Tasman, Goodman non sbaglia la trasformazione, 24 - 17 al 22!
Taranaki si riporta in attacco e dopo nove fasi una doppia combinazione tra Hayward e Barrett libera Baker per la sua seconda meta. Barrett non trasforma, 29 - 17 al 25' ed è già bonus point per Taranaki.
Hoeata commette un fallo per placcaggio pericoloso e Goodman centra un calcio da oltre metà campo per il 29 - 20 e siamo solo alla mezz'ora. Prosegue il gioco spettacolare e i makos corrono tutto il campo per portare in pilone Tom Perry in meta! Non è facile vedere un pilone correre tutta la lunghezza del campo. Trasforma Goodman al 32'.
Altri sei punti per Taranaki dal piede di Barrett e per Tasman da quello di Goodman, 32 - 30 il risultato della prima frazione di gioco.
Le squadre vanno agli spogliatoi tra i meritatissimi applausi, 62 punti in un primo tempo spettacolare.
Unico rimpianto del primo tempo è il non aver registrato questa magnifica dimostrazione di gioco offensivo.
Inizia il secondo tempo come si è concluso il primo, squadre all'attacco e Tasman in meta con il tallonatore MacDonald che raccoglie l'ultimo passaggio dell'ala Betham. Goodman non trasforma, ma i rossoblù di Tasman sono comunque per la prima volta in vantaggio e si aggiudicano anche loro il bonus al secondo minuto della ripresa.
Il vantaggio di Tasman dura pochi secondi, Barrett trasforma un piazzato per il 35 - 35.
Ancora Barrett trasforma al quinto e al decimo due piazzati concessi perefori gioco pressappoco dalla stessa posizione e Taranaki è di nuovo davanti 41 - 35.
La difesa di Taranaki sembra aver tratto vantaggio dall'ingresso del tallonatore all black, il veterano Andrew Hore.
Un'altro fallo di Tasman manda Barrett ancora a calciare una punizione, ma soprattutto costa un giallo al subentrato terza linea centro Fredericks al minuto 17.
Ma con un uomo in meno e quando sembrava Taranaki stesse prendendo il sopravvento, il centro Andrew Goodman si invola e passa all'estremo Malneek che va a schiacciare per i makos. Goodman non trasforma e al 20' il punteggio è 44 - 40.
Tasman continua ad attaccare nonostante l'inferiorità numerica e viene fermata solo dalla linea bianca, Malneek sfiora la linea di touch a pochi centimetri dalla linea di meta. Taranaki schiacciata nella propria metà campo da un'arrembante Tasman che rifiuta di calciare una facile punizione per giocare alla mano, ora Taranaki sembra alle corde, ma resiste solidamente in difesa.
Dopo tutti questi attacchi infruttuosi è ora Tasman a sentire la stanchezza e ad un minuto dalla fine concede una meta Barrett, a 29 punti per lui stasera, in una prestazione da migliore in campo. La trasformazione non va a segno e il risultato è anche quello finale, 49 - 40 e il Ranfurly Shield rimane meritatamente al Taranaki, ma onore a Tasman per l'ottima prestazione.
Scrito da Diego Ghirardi Il 9/01/2012 07:15:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog