lunedì 17 settembre 2012

Il terzo turno del Pro12 ha isto la conferma al vertice degli Scarlets e dell'Ulster al vertice della classifica e dell'inizio stagione da dimenticare per i campioni in carica, gli Ospreys.
Buona conferma, nonostante la sconfitta di misura per Treviso, ancora in salita la strada delle Zebre, unica formazione ancora a zero punti.

Ospreys - Glasgow Warriors 10–28: al Liberty Stadium di Swansea prosegue il momento no dei campioni in carica, incapaci di andare a punti nel primo tempo e nettamente battuti da Glasgow alla prima vittoria stagionale. In meta per gli ospiti due volte Van der Merwe e Fusaro, per i padroni di casa in meta la seconda linea Evans.

Ulster - Munster 20–19: l'Ulster si conferma in testa alla classifica grazie soprattutto ai piazzati dell'apertura Paddy Jackson, a segno cinque volte. Gli ospiti del Munster replicano con un altrettanto preciso Keatley, ma non riescono a superare la difesa dell'Ulster, che resiste strenuamente negli ultimi dieci minuti. In meta per i padroni di casa il kiwi Payne e per gli ospiti Earls.
La morte del giovane centro-ala Nevin Spence il giorno dopo la gara, in un incidente che ha tolto la vita anche a suo padre e suo figlio ha offuscato certamente il risultato sportivo.

Edimburgo - Zebre 41–10 : al Murrayfield continua il difficile battesimo delle Zebre, la nuova compagine federale concede nuovamente un bonus agli avversari e non mette mai il risultato in discussione. Padroni di casa in meta per due volte con il solito prolifico Tim Visser e con Cox e Ford. Le Zebre sono riuscite a portare in meta Sinoti al 69', ma hanno messo a segno solo altri tre punti su piazzato di Halangahu. Per i padroni di casa 5 piazzati su altrettanti tentativi di Laidlaw hanno sigillato il risultato.

Connacht - Scarlets 11–24 : la capolista rimane imbattuta e porta a casa un bonus point grazie a 4 mete. Dopo un primo tempo combattuto i gallesi dilagano nella ripresa e vanno in meta per ben tre volte nei primi dieci minuti, due volte con Jordan Williams e con George North, i padroni di casa non sono in grado di reagire e riescono solo a mettere a segno un piazzato. Fissa il risultato e regala il bonus una meta del centro Jonathan Davies.

Newport Gwent Dragons - Cardiff Blues 5–16: nel derby gallese i blues si impongono a Rodney Parade grazie ad una meta di Cuthbert ed ai piazzati di Patchell, padroni di casa in grado di segnare solo una meta, nom convertita, con Steffan Jones.

Benetton Treviso -Leinster 18–19: amara sconfitta nel finale per i leoni allo Stadio di Monigo ad opera di un drop allo scadere dell'apertura della nazionale irlandese Johnathan Sexton.
Treviso esce a testa alta dal confronto e, se la vittoria contro gli Ospreys era stata caratterizzata da ottima difesa ma poca fantasia in attacco, questa volta fa vedere anche due mete, prima con Barbieri e poi, in quella che sembrava l'azione decisiva, con Semeenzato al 77'. Ospiti a segno con il mostro sacro del rugby dell'isola verde smeraldo, Brian O'Driscoll, al 44'.

Classifica:
1 Scarlets 14
2 Ulster 12
3 Edinburgh 10
4 Munster 9
5 Cardiff Blues 9
6 Leinster 9
7 Glasgow Warriors 5
8 Newport Gwent Dragons 5
9 Connacht 5
10 Benetton Treviso 5
11 Ospreys 2
12 Zebre 0
Scrito da Diego Ghirardi Il 9/17/2012 04:50:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog