domenica 7 ottobre 2012

Vittoria sofferta e meritata per l'Australia a Rosario contro l'Argentina in una partita francamente brutta, segnata da un gran numero di falli e dagli errori di controllo.
Nel primo tempo si sono visti praticamente solo i calciatori, Harris ed Hernandez hanno approfittato delle facili punizioni concesse dagli avversari da posizioni non impossibili. Soprattutto i pumas si sono fatti pescare in fuori gioco diverse volte e sono stati bravi e fortunati non concedere un diferenziale di punti quando Albacete ha fatto perdere la pazienza Craig Jubert. Parziale di 9-15.
Per i primi 20 minuti del secondo tempo il pallone si trasforma in una saponetta e sia i wallabies sia i pumas commettono una serie infinita di errori di controllo.
Dopo una punizione di Bosch al 22', arriva l'unica meta per l'Australia, a segnarla è Digby Ioani che, ben lanciato da Beale, sfrutta un buco della difesa. Quando Harris trasforma la sua sesta punizione sembra chiudere la partita, ma un giallo per Brett Shenan al 34' da coraggio ai pumas, che dopo un solo minuto vanno in meta con un drive che porta Imhoff in meta. Bosch trasforma, ma l'Australia riesce a resistere gli ultimi minuti e porta a casa la vittoria e il secondo posto.

Uomo del match Michael Hooper

Due note a margine, una positiva, l'ottima partita d'addio di RoRo Roncero, ed una negativa, gli idioti con i laser puntati in faccia ai calciatori ospiti. L'anno prossimo nel Rugby Championship non vedremo e il primo e non vorremmo vedere neanche i secondi.
Scrito da Diego Ghirardi Il 10/07/2012 11:40:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog