lunedì 22 ottobre 2012

Si è conclusa la seconda giornata di Heineken Cup con gli incontri di domenica, nel gruppo 6 vittorie francesi il Toulon si impone a Cardiff e il Montpellier batte il Sale. Nel gruppo 1 e 2 Munster e Leicester si sono riprese dalle sconfitte nel primo turno ed hanno battuto Edimburgo e gli Ospreys rispettivamente.

Gruppo 1

Munster – Edimburgo 33 – 0: dopo un primo tempo in sordina con soli 6 punti dal piede di Ian Keatley, gli irlandesi hanno premuto nel secondo tempo ed hanno raggiunto il bonus point grazie ad una meta allo scadere di Damien Varley. Le altre mete di Conor Murray al 10’, Peter O'Mahony al 30’ e di Sean Dougall al 33’. Edimburgo, non pervenuta.

Gruppo 6

Cardiff - Toulon 14 – 22: al Cardiff Arms Park i favoriti del Toulon superano i blues grazie ai loro “rosbifs”: l’intramontabile Jonny Wilkinson autore di cinque piazzati e a Steffon Armitage
in meta al 23’del secondo tempo. Tutti e 14 i punti dei gallesi ad opera di Leigh Halfpenny che alla sua meta iniziale al 5’ ha aggiunto 3 piazzati.

Montpellier – Sale 33 – 18: un Francois Trinh-Duc in gran spolvero permette al Montpellier di battere il Sale e di affiancare gli inglesi in classifica. L’apertura francese ha segnato una meta personale e creato le mete di Julien Tomas e Timoci Nagusa con due precisi calcetti a scavalcare la difesa inglese. Il Sale è andato per primo a punti grazie ad una meta di Mark Cueto al 3’ che è stato anch’egli liberato da un calcetto a seguire, di Danny Cipriani. Ma in mezzo alla meta di Cueto e a quella finale di Richie Vernon a sei minuti dallo scadere, gli sharks hanno sofferto tantissimo il pacchetto avanzato del Montpellier e sono riusciti a mettere solo sei punti sul tabellone, opera del piede di Rob Miller.

Gruppo 2

Leicester – Ospreys 39 – 22: i vicecampioni inglesi si rifanno dopo la sconfitta a Tolosa e battono gli Ospreys ottenendo il massimo di punti possibili. Toby Flood protagonista per gli inglesi, autore di una meta personale sfruttando un intercetto e di ben cinque piazzati. Sugli scudi anche Manu Tuilagi autore di due mete, e soprattutto della quarta che ha permesso di aggiudicarsi il bonus point allo scadere della gara. Per gli ospiti dopo la meta di Ryan Jones all’inizio della gara cinque piazzati per Dan Biggar e nulla più.
Scrito da Diego Ghirardi Il 10/22/2012 09:06:00 AM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog