lunedì 19 novembre 2012

Mentre gli occhi dei tifosi di rugby erano fissi sui test autunnali giocati in stadi colmi di pubblico e storia, allo Stadio XXV Aprile di Parma le Zebre sono andate vicine all’impresa contro gli imbattuti irlandesi dell’Ulster nel recupero della gara non disputata a Settembre per la morte di Nevin Spence. Solo una meta tecnica e la seguente trasformazione di O'Connor a pochi minuti dallo scadere hanno permesso infatti alla capolista di mantenere la propria imbattibilità in Celtic League, ma le Zebre portano a casa ben più dei due punti bonus conquistati sul campo.

La partita ha visto le Zebre giocare con maturità e solo la debolezza della loro mischia e l’eccessivo numero di falli concessi e di conseguenti piazzati trasformati da Niall O'Connor hanno impedito la vittoria agli uomini di Manghi contro l’Ulster capolista, fortissimo se pur privo di molti internazionali in campo con la formazione verde smeraldo contro Figi.

Ai primi punti messo sul tabellone da O'Connor al 10’ ha subito risposto il mediano di mischia Tito Tebaldi a conferma del periodo di buona forma di cui sta godendo. Altre due piazzati di O’Connor ed uno di Halangahu hanno arrotondato il punteggio del primo tempo sull’8-9.

All’inizio del secondo tempo le Zebre sono passate in vantaggio grazie ad una meta dell’apertura australiana Halangahu e sono andate in meta con il terza linea centro van Schalkwyk per un parziale di 18 -12 prima che gli uomini di Mark Anscombe si riportassero sotto. L’Ulster è infatti andato in meta con Paddy Wallace ed ha approfittato della superiorità numerica ottenuta per un’infrazione di Pratichetti mettendo altri sei punti sul tabellone.

Le Zebre hanno avuto la forza di reagire e nonostante l’inferiorità numerica hanno segnato al 25’ la loro quarta meta, ancora con il sudafricano van Schalkwyk, andato in meta grazie alla spinta della mischia. Mischia che però ha concesso una meta tecnica agli ospiti al 35’ che ha riportato l’Ulster in testa di due punti grazie alla trasformazione di O'Connor, autore di ben 17 punti dei 27 punti degli ospiti. Nei minuti finali le Zebre hanno provato il tutto per tutto ma non sono riuscite a portarsi in zona drop goal o a conquistare una punizione da posizione calciabile e la partita è terminata su un 25 - 27 che se sì lasica l'amaro in bocca, ma che conferma anche i progressi della formazione federale e fa ben sperare per la prossima gara interna contro i Cardiff Blues.

La nuova classifica:
Classifica:
Posto Squadra Punti V N P
1 Ulster 35 8 0 0
2 Scarlets 29 6 0 2
3 Glasgow 27 6 0 2
4 Munster 23 5 0 3
5 Ospreys 23 5 0 3
6 Leinster 22 5 0 3
7 Cardiff 15 3 0 5
8 Connacht 14 3 0 5
9 Treviso 13 3 0 5
10 Edimburgo 13 2 0 6
11 Newport Gwent 9 2 0 6
12 Zebre 3 0 0 8
Scrito da Diego Ghirardi Il 11/19/2012 11:42:00 AM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog