domenica 2 dicembre 2012

Nathan Sharpe alla sua ultima apparizione internazionale trattiene la commozione quando entra da solo in campo a raccogliere la meritata ovazione dello sportivo pubblico gallese, poi tira fuori una partita eccezionale dove domina la touche e guida la difesa con esperienza e coraggio. Grandi applausi anche per i dragoni, nonostante le ultime deludenti apparizioni al Millenium Stadium.
Cambio dell'ultima ora per la formazione gallese, Reed sostituisce Evans in seconda linea. Confermati gli altri quindici annunciati.
Il buon possesso palla dei wallabies ad inizio gara frutta loro una punizione assegnata dall'arbitro inglese Wayne Barnes perché un placcatore non rilascia, ma Beale sbaglia da posizione favorevole.
Come contro la Nuova Zelanda, il Galles potrebbe perdere subito un titolare, Luke Charteris va a sbattere fortuitamente contro la spalla di Scott Higginbotham e viene sostituito temporaneamente da Ryan Jones, ma dopo i controlli di rito, Charteris torna in campo.
L'80 % di possesso palla dei wallabies nei primi 15 minuti frutta 3 punti sul tabellone, al 15' quando il capitano dei wallabies Sharpe decide di far calciare un piazzato da centrocampo e Beale centra i pali. Per il resto la difesa gallese resiste agli attacchi, e l'unica fiammata per i padroni di casa arriva al 10' quando Alex Cuthbert riporta un pallone dalla propria linea di meta fino ai 30 metri australiani, prima di essere spinto fuori dal campo da Beale e Barnes.
L'estremo gallese Leigh Halfpenny ha la possibilità di riportare il risultato in parità dopo soli due minuti e non sbaglia, anch'esso da centrocampo, 3-3 al 18' che non riflette la maggior mole di gioco espressa dall'Australia.
Il pareggio da forza ai gallesi che iniziano a pressare ed ottengono una punizione da posizione favorevole al 22' quando David Pocock non rimane in piedi in ruck, Halfpenny non sbaglia il piazzato e porta i suoi in vantaggio.
Halfpenny nuovamente protagonista alla ripresa del gioco quando trova il buco nella difesa australiana e si lancia verso la meta, il suo calcetto a scavalcare l'estremo Barnes è ottimo, ma Wycliff Palu salva i wallabies e riesce a schiacciare prima dell'accorrente capitano gallese Warburton e della terza linea centro Faletau.
Beale ritrova il pareggio con un altro piazzato da 50 metri al 26', lo stadio coperto decisamente aiuta i calciatori, 6-6.
Un fallo sciocco del tentennante capitano gallese Warburton riporta Beale alla piazzola, ma questa volta il suo calcio esce alla sinistra dei pali.
Beale ha un'altra occasione al 36' per un'altro fallo concesso dai gallesi, l'apertura dei Melbourne Rebels questa volta non sbaglia e porta in vantaggio i wallabies. In questa occasione Wayne Barnes richiama ufficialmente il capitano gallese alla disciplina.
Allo scadere altro fallo in ruck, questa volta sono i wallabies a non rilasciare ed è Halfpenny a calciare da posizione centrale 38 metri dai pali, ma il suo calcio esce sulla sinistra e il risultato non cambia. Barnes richiama alla disciplina anche Sharpe
Il primo tempo si conclude con il vantaggio australiano, ma le due squadre si sono equivalse sia in quanto a possesso palla sia a numero di falli ma soprattutto per la mancanza di idee e la prevedibilità del loro gioco.
I primi dieci minuti del secondo tempo vedono entrambe le squadre calciare molti palloni senza trovare i risultati sperati, Deans mette in campo Digby Ione al posto di Nick Cummins per cercare di iniettare un po' di fantasia e velocità nei suoi.
Al 13' la mischia gallese conquista un fallo a 40 metri dai pali e Halfpenny ha la possibilità di rifarsi dell'errore con cui si è concluso il primo tempo, e questa volta non sbaglia, 9-9.
Al 19' è il capitano dei wallabies a concedere una facile opportunità ad Halfpenny quando ostacola l'uscita della palla dalla ruck e l'estremo gallese non sbaglia da posizione centrale e ravvicinata. Galles in vantaggio per 12-9.
Nel secondo tempo il Galles, come nella seconda parte della gara di sabato scorso contro gli all blacks, si mostra in ripresa e l'Australia appare stanca e butta via molti possessi calciando in maniera imprecisa e, a volte, inspiegabile.
Beale lascia al subentrato Mike Harris il compito di calciare, ma anche lui sbaglia sulla sinistra la prima possibilità a disposizione al 26'.
Quando la partita sembrava avviata alla conclusione con una vittoria gallese, a tempo praticamente scaduto, Harris trova finalmente il buco nella difesa gallese e Kurtley Beale spezza il cuore dei padroni di casa con una meta nell'angolino per regalare una poco meritata vittoria ai suoi e un addio vincente per il proprio capitano che si incarica della conversione, ma sorridendo, la sbaglia di un soffio. Risultato finale Galles - Australia 12 a 14.


Nathan Sharpe alla sua ultima gara
Scrito da Diego Ghirardi Il 12/02/2012 01:05:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog