domenica 30 dicembre 2012

Vittoria sofferta più del dovuto per il Leicester contro il Gloucester in una gara segnata da diversi cartellini gialli.
La mischia delle Tigers ha dominato quella avversaria per 80 minuti ma ha rischiato di regalare un'inaspettata vittoria agli ospiti a tempo scaduto quando ha concesso il secondo fallo della gara in mischia, ma partiamo dall'inizio.
I primi venti minuti di gioco hanno visto le squadre studiarsi e sono stati segnati dai calci, i piazzati di George Ford e Freddy Burns hanno portato le squadre sul 3 pari e i diversi calci tattici hanno impegnato i backs di entrambe le squadre. Al 23' l'arbitro Andrew Small ha estratto il primo cartellino giallo, dopo aver già richiamato il capitano del Gloucester per i diversi falli in mischia, ha punito il pilone Shaun Kinght, che non ha resistito alla pressione di Ayerza, che con Youngs e Cole forma una prima linea di tutto rispetto. In occasione del giallo a Knight, per il Gloucester entra il pilone italiano Dario Chistolini, che gioca un'eccellente gara.
Ma nonostante la superiorità numerica il Leicester non passa ed anzi concede un piazzato a che Burns manda tra i pali al 26'. Due minuti più tardi Ford potrebbe pareggiare ma svirgola il suo calcio come nei campionati amatoriali.
Il Leicester continua a dominare in mischia, al 30' ottiene un fallo a dieci metri dalla linea di meta e decide di andare per una mischia, i falli del Gloucester si susseguono e Small richiama ancora il capitano ospite, ma alla quarta mischia consecutiva è però il Leicester a commettere un'infrazione.
Tra la fine del primo tempo e l'inizio del secondo tempo i padroni di casa giocano 20 minuti consecutivi in 14 contro 15, prima Ben Youngs è artefice di un fallo di mestiere che impedisce al Gloucester di liberare il pallone, poi Ford si rende colpevole della stessa infrazione su un'azione iniziata dal mediano di mischia neozelandese Jimmy Cowen con un intercetto.nel secondo caso Burns realizza il susseguente piazzato e porta gli ospiti in vantaggio di sei punti.
Per il Leicester l'estremo irlandese Geordan Murphy va prima a sostituire Youngs come mediano di mischia, poi Ford come apertura.
Allen va in meta per il Leicester - foto PA - telegraph.co.uk
Al sesto l'unica meta della gara: il calcio di ripresa del gioco del Leicester carambola tra le mani di diversi difensori ospiti, i padroni di casa recuperano e mettono sotto torchio la difesa biancorossa, dopo sette fasi è finalmente Anthony Allen ad andare in meta nell'angolino destro del campo. Murphy sbaglia la trasformazione da posizione angolata e il risultato è di 8 - 9.
Al 13' rientra in campo Ford per il Leicester ed esce per il Gloucester Will Jones, reo di essere entrato di lato in maul.
In superiorità numerica i bianco-rosso-verdi vanno due volte a punti grazie ai piazzati di Murphy e Ford.
Al 18' entra in campo l'azzurro Martin Castrogiovanni per il Leicester e subito conquista un altro fallo in mischia.
Ancora Burns e Ford vanno a segno prima del termine e mentre la partita sembra avviata alla conclusione con la vittoria dei padroni di casa, il Gloucester ha una buona occasione per andare a riprendersela. Gli avanti del Gloucester mettono sotto scacco la linea di meta delle Tigers e conquistano un paio di falli che sono costretti a giocare alla mano, visto che il divario è maggiore di tre punti. A tempo scaduto Charlie Sharples viene placcato ad un passo dalla meta, prova a passare il pallone ai suoi compagni che pasticciano e commettono un in avanti. Dato il dominio della mischia del Leicester il pubblico tira un sospiro di sollievo, ma prima Youngs tarda ad introdurre poi Small concede un fallo al Gloucester che si trova in mano un altro pallone d'oro, ma la difesa delle Tigers trova chissà dove le energie necessarie per resistere agli ultimi disperati attacchi ospiti, ruba il pallone quasi sulla linea di meta e permette a Murphy di calciarlo liberatoriamente fuori.
Alla fine vittoria sofferta ma meritata per il Leicester ed ennesimo bonus difensivo guadagnato dal Gloucester in un incontro contro una delle prime tre della classifica. Buone le prove dei piloni azzurri Chistolini da una parte, Castrogiovanni dall'altra.
Scrito da Diego Ghirardi Il 12/30/2012 03:21:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog