lunedì 24 dicembre 2012

L'Ulster ritorna alla vittoria con una prestazione impeccabile contro la più accreditata rivale irlandese per il titolo della Celtic League.
Gli uomini di Anscombe dimostrano di aver smaltito la prima sconfitta della stagione nel fine settimana scorso e si liberano del Leinster grazie ad una prova di squadra impressionante. Gli avanti hanno messo in difficoltà gli avversari soprattutto in mischia, dove hanno conquistato preziosi falli, tra i quali una meta tecnica allo scadere del primo tempo; il sudafricano Ruan Pienaar, con una prestazione da migliore in campo, prima diretto la mischia perfettamente, poi è passato all'apertura ed ha inventato la terza meta con un calcio a tagliare il campo; i backs hanno dimostrato solidità ed hanno coperto il campo molto bene. Unica nota parzialmente negativa, la prova di Paddy Jackson, l'enfant prodige del rugby irlandese, ha infatti sbagliato diversi calci, tra i quali due piazzati, ed ha poco impressionato nella sua direzione tattica.
Dall'altro lato il Leinster, oltre ad essersi fatto dominare in mischia, non ha saputo lanciare i propri backs e si è dovuto limitare a raccogliere le briciole di ciò che l'Ulster gli ha lasciato, nonostante la precisione dalla piazzola di Madigan, il Leinster non ha comunque mai messo seriamente in difficoltà gli avversari.
Nel primo tempo, conclusosi sul 13 - 9, Jackson ha messo a segno un piazzato dopo che ne aveva sbagliati due e Pienaar ha realizzato un piazzato e la conversione della meta tecnica conquistata dalla propria mischia. I nove punti degli ospiti tutti su piazzati di Madigan.
Nella ripresa  sugli sviluppi di un intercetto di Trimble, al 5' è arrivata la prima meta in gioco aperto dei padroni di casa, che sono andati a schiacciare oltre alla linea con il tre quarti centro Williams. La mischia dell'Ulster ha continuato a guadagnare terreno e falli, ed i padroni di casa hanno condotto in tranquillità fino a dieci minuti dal termine quando una decisione alquanto dubbia di George Clancy non gli ha lasciati in 14 e privati del loro migliore avanti, il tallonatore Rory Best. Sul risultato di 20 - 12 è sembrato che al Leinster fosse stata così regalata l'occasione d'oro per rimettersi in carreggiata, il fallo infatti fischiato da Clancy nell'occasione dell'espulsione temporanea di Best era infatti in posizione calciabilissima, 30 metri di fronte ai pali. Ma come si direbbe al campetto "San Giovanni non vuole inganni" e Madigan ha sbagliato il piazzato che avrebbe messo i suoi ad una meta trasformata di distanza dalla vittoria.
Nonostante l'inferiorità numerica gli avanti biancorossi hanno ancora fatto valere la propria spinta e hanno dato il la alla meta di Trimble che ha chiuso virtualmente la partita. Su touche una maul dell'Ulster ha conquistato terreno e destabilizzato la difesa ospite, Pienaar invece di prendere i tre punti ha deciso di giocare il vantaggio con un calcio perfetto a tagliare il campo - e la difesa - che Trimble ha ricevuto a due metri dalla linea di meta e portato facilmente oltre. Il mediano sudafricano ha poi trasformato per il 27 - 12 al 35'.
Il Leinster ha provato il tutto per tutto per andare a prendere almeno un punto bonus difensivo, ma è riuscito a segnare solo una volta, grazie ad una bella quanto inutile meta di McFadden al 38'.
L'ultimo attacco degli ospiti si è concluso con un passaggio finito direttamente in touche, per la gioia del pubblico di Ravenhill.
Scrito da Diego Ghirardi Il 12/24/2012 04:49:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog