venerdì 8 marzo 2013

A Dublino si affrontano le due grandi deluse del torneo

L'incontro di Sabato alle 18:00 orario italiano, metterà a confronto due formazioni che hanno nettamente deluso le aspettative: i galletti sono ancora a zero punti e zero vittorie, dopo l'iniziale batosta morale all'Olimpico hanno giocato una partita allucinante contro il Galles allo Stade de France per poi rifarsi, pur perdendo di 10 punti a Twickenham. Sorprende soprattutto la mancanza di direzione di Philippe Saint André, pronto a cambiare la cerniera ad ogni gara, seguendo il pessimo esempio dei suoi predecessori.

L'Irlanda soffre invece per via dell'infermeria piena e della panchina corta ed ha impressionato solo nella prima mezz'ora di gioco contro il Galles al Millenium, quando BOD e Zebo hanno mostrato un rugby stellare. Poi il buio. La gara persa contro l'Inghilterra è stata pessima, da entrambe le parte, ma soprattutto la sconfitta del Murrayfield ha mostrato una pericolosa mancanza di trasformare il dominio territoriale e di possesso in punti.
Declan Kidney ridà fiducia, giustamente a Paddy Jackson. La giovane apertura nord irlandese ha ben giocato contro la Scozia e gli si possono perdonare gli errori dalla piazzola all'esordio. Craig Gilroy si aggiunge alla lista degli infortunati ed al suo posto giocherà Fergus McFadden, che sarà anche un possibile sostituto dalla piazzola se Paddy dovesse fallire ancora. Cian Healy torna con la maglia numero uno dopo la squalifica per l'ingiustificabile pestone rifilato a Joe Marler contro l'Inghilterra. Il terzo cambio è in seconda linea, dove Mike McCarthy sostituisce Donncha O'Callaghan.

Come detto PSA ama cambiare i propri giocatori, anche e soprattutto nei ruoli più importanti, per l'incontro di Dublino la cerniera di centrocampo sarà composta da Morgan Parra e Frédéric Michalak, nonostante François Trinh-Duc abbia ben giocato assieme al suo compagno di squadra di club Parra nella prima metà dell'incontro di Londra.
Ancora più sorprendente è la sostituzione di Mathieu Bastareaud con Florian Fritz, il centro del Toulon ha dimostrato contro l'Inghilterra e domenica scorsa in campionato, contro lo stesso Fritz, di essere una forza dirompente quando gli si lascia un po' di spazio.

Irlanda


15 Rob Kearney
14 Fergus McFadden
13 Brian O'Driscoll
12 Luke Marshall
11 Keith Earls
10 Paddy Jackson
9 Conor Murray
8 Jamie Heaslip (c)
7 Sean O'Brien
6 Peter O'Mahony
5 Donnacha Ryan
4 Mike McCarthy
3 Mike Ross
2 Rory Best
1 Cian Healy

Riserve: 16 Sean Cronin, 17 David Kilcoyne, 18 Stephen Archer, 19 Donncha O'Callaghan, 20 Iain Henderson, 21 Eoin Reddan, 22 Ian Madigan, 23 Luke Fitzgerald


Francia

15 Yoann Huget
14 Vincent Clerc
13 Florian Fritz
12 Wesley Fofana
11 Maxime Médard
10 Frédéric Michalak
9 Morgan Parra
8 Louis Picamoles
7 Thierry Dusautoir (c)
6 Yannick Nyanga
5 Yoann Maestri
4 Christophe Samson
3 Nicolas Mas
2 Benjamin Kayser
1 Thomas Domingo

Riserve: 16 Guilhem Guirado, 17 Vincent Debaty, 18 Luc Ducalcon, 19 Sebastien Vahaamahina, 20 Antonie Claassen, 21 Maxime Machenaud, 22 François Trinh-Duc, 23 Mathieu Bastareaud

Pronostico: Irlanda di 6 punti


Scrito da Diego Ghirardi Il 3/08/2013 02:52:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog