lunedì 18 marzo 2013

I Brumbies si impongono in Sud Africa ed i Crusaders tornano col botto

La quinta giornata del Superugby ha visto il ritorno in grande stile dei Crusaders che con sei mete hanno fatto a pezzi i Bulls a Christchurch. I Brumbies rimangono l'unica squadra imbattuta dopo la vittoria a Durban contro gli Sharks. Sorpresa a Brisbane dove i Western Force si impongono sui Reds.
Per la cronaca i miei pronostici hanno funzionato solo al venerdì.

Highlanders - Hurricanes 19 - 23: con due piazzati nel finale Barrett consegna la vittoria agli Hurricanes, dopo che la gara era stata in bilico tutto il tempo. Per gli ospiti tre mete: il pilone Ben Franks, il mediano di mischia TJ Perenara ed il capitano Conrad Smith. Per i padroni di casa in meta l'all black Hosea Gear e Colin Slade autore dei restanti 14 punti.

Waratahs - Cheetahs 26 - 27: terza vittoria consecutiva per le Cheetahs che espugnano Sydney resistendo agli assalti finali dei Waratahs.

Kings - Chiefs 24 - 35: un giallo a Pulu ha permesso ai Kings di rifarsi sotto nel secondo tempo, quando gli ospiti erano avanti di 20 punti, un piazzato di Anscombe ha chiuso definitivamente i giochi ed i Chiefs si sono portati a casa vittoria ed un altro bonus d'attacco.

Crusaders - Bulls 41 - 19: i Bulls a punteggio pieno dopo aver impressionato contro i Blues si sono scontrati contro il desiderio di riscatto dei Crusaders, ed hanno pagato scotto. Sei mete per i pluricampioni in una gara tutto sommato godibile e non così a  senso unico come il risultato potrebbe far pensare. Ai Bulls è mancata la concretezza dei Crusaders per trasformare il possesso in punti. Dagg e Carter hanno vinto il duello a distanza con Kirchner e Steyn. Nota di colore, per metà del secondo tempo tutti e quattro i fratelli Whitelock in campo per i Crusaders, penso si tratti di un record.

Reds - Force 12 - 19: i Western Force sono tornati in Australia dopo le sconfitte in Sud Africa ed hanno sorpreso i Reds del rientrante Genia con una buona prova e si sono meritati la prima vittoria stagionale. Il mediano d'apertura sudafricano Sias Ebersohn e l'ala Alfie Mafi alla quarta meta in altrettanti incontri i protagonisti per gli ospiti. Buone anche le prove delle terze linee Cottrell e Alcock, il giovane Rasolea nel finale avrebbe meritato la meta personale, negatagli da un millimetrico in avanti che l'arbitro alla moviola ha ritenuto punibile.
Buona anche la prova di Genia che è rimasto in campo per un tempo. Si è un po' nascosto, come sempre, Quade Cooper. Molto da rivedere nel pacchetto degli avanti, indisciplina di Quirk a parte.

Sharks - Brumbies 10 - 29: sempre in avanti nel punteggio e in controllo della gara, i Brumbies portano a casa vittoria e punto bonus. Ancora in meta Jess Mogg, l'estremo dei Brumbies sta avendo un inizio di stagione memorabile, se continua così una chiamata nei wallabies appare più che legittima.

Hanno riposato: Blues, Rebels, Stormers

Classifica Girone Australia:
Posto Squadra V N P R BO BD Punti
1 Brumbies 4 0 0 1 3 0 23
2 Reds 3 0 2 0 0 1 13
3 Rebels 1 0 3 1 0 1 9
4 Waratahs 1 0 3 1 0 1 9
5 Force 1 0 3 1 0 1 9

Classifica Girone Nuova Zelanda:
Posto Squadra V N P R BO BD Punti
1 Chiefs 3 0 1 0 4 1 17
2 Blues 2 0 1 1 3 0 15
3 Crusaders 1 0 2 1 2 1 11
4 Hurricanes 2 0 2 0 0 1 9
5 Highlanders 0 0 3 1 0 1 5

Classifica Girone Sud Africa:
Posto Squadra V N P R BO BD Punti
1 Bulls 3 0 1 0 1 0 13
2 Sharks 3 0 1 0 0 0 12
3 Cheetahs 2 0 2 0 0 1 9
4 Stormers 1 0 2 1 0 1 9
5 Kings 1 0 2 1 0 0 8

Legenda: 4 punti per la vittoria, 2 per il pareggio, R = riposo (= 4 punti), BO = bonus offensivo  (1 punto), BD = bonus difensivo (1 punto), in grassetto le squadre qualificate ai play-off (prime di ogni girone nazionale, più le migliori tre)
Scrito da Diego Ghirardi Il 3/18/2013 05:12:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog