venerdì 19 luglio 2013

McCaw e Cooper di nuovo di fronte

Richie McCaw si è riposato per sei mesi, ha staccato la spina, ma non ha decisamente trascurato la sua forma fisica e sono certo si presenta di fronte al proprio pubblico con un solo obiettivo in mente, vincere.
Partirà dalla panchina, ma sono certo fremerà per entrare in campo ed andare ad affrontare il suo nemico Quade, al quale anche nel suo libro, Il lato aperto, ha riservato giudizi non proprio lusinghieri.
Cooper è un giocatore completamente diverso da McCaw, alla concretezza ed all'affidabilità sostituisce la volubilità e l'incostanza. Il genio non manca certo a Cooper, ma dal punto di vista mentale è più fragile, i kiwi capirono questo aspetto fondamentale del loro connazionale Cooper ai mondiali del 2011.
Durante la semifinale di Auckland lo fischiarono veementemente, così come fecero l'anno scorso sullo stesso campo nel Rugby Championship. E ciò ha funzionato, benissimo.
Ci sono più aspetti che rendono Coops uno dei più odiati giocatori in Nuova Zelanda, a partire dal sentimento di tradimento per via del fatto che sarebbe potuto essere un all black, essendo nato a Tokoroa, per passare al timore per forse l'unica apertura al mondo che è stata in grado di mettere alle corde la loro imbattibile nazionale, per passare soprattutto alla famigerata ginocchiata in testa al capitano McCaw.
La ginocchiata di Cooper a McCaw - Australia - Nuova Zelanda TN2011
Bisogna comunque ricordare che Fluffy, non è un santo neppure lui, e non disdegna darle quando è il caso.

Un colpo d'avambraccio di McCaw a Cooper - Australia - Nuova Zelanda TN2011

McCaw non ama il carattere di Cooper, l'istrione, non penso soffra dell'attenzione a lui dedicata, è abituato sì ad essere sotto i riflettori, ma sa anche condividerli con le altre star.
Come andrà a finire tra i due dipenderà anche molto da quando Fluffy farà il suo ingresso in campo non aspettiamoci certo un abbraccio tra i due.
Da come sarà l'andamento della gara in quel momento dipenderà anche come i due si relazioneranno, di sicuro c'è che il pubblico di Christchurch farà del proprio meglio per non far sentire a proprio agio l'apertura nata nell'isola del nord, un'altro aspetto "negativo" dalle parti di Canterbury.


Scrito da Diego Ghirardi Il 7/19/2013 11:58:00 AM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog