lunedì 8 luglio 2013

La squadra di Perth pronta a riabbracciare il figliol prodigo, ma la scelta più logica sarebbero i Reds

Dopo lo shock iniziale alla notizia del mancato rinnovo di James O'Connor, come previsto, si iniziano a sentire le prime voci di squadre pronte a sobbarcarsi il fardello di uno dei migliori talenti del rugby australiano, che ricordiamo, nonostante gli infortuni ha già oltrepassato la soglia delle cinquanta partite in Superugby e quaranta in nazionale a soli 23 anni.
O'Connor fece il suo esordio in Superugby a soli 17 anni, un record, per i Western Force contro i Queensland Reds nella decima giornata del campionato 2008 e lo stesso anno fece anche il debutto in nazionale segnando ben tre mete contro l'Italia.
Nel 2012 il passaggio ai Rebels fu preceduto da voci di un suo ingaggio ai Brumbies, ma alla fine la spuntò la squadra di Melbourne, non senza polemiche, tanto che la dirigenza ha già detto di non pensare a riprendere le trattative.
I Waratahs potrebbero essere un'alternativa, ma per ora da Sydney tutto tace.
Il problema di JOC, oltre alla personalità e la tendenza alle bravate, è quello di non avere una collocazione precisa in campo, 12, 15, 10. In ciascuna delle posizioni ha fatto sia cose ottime che lasciato a desiderare.
Ai Force troverebbe di certo tutto lo spazio che desidera in ciascuna delle tre posizioni, ma per affermarsi e per crescere sia dentro sia fuori dal campo, JOC avrebbe bisogno di andare in un club dove lui non sia l'unica star, un po' di umiltà e meno riflettori e questo campione potrebbe tornare a fiorire.
Se si accasasse ai Reds, non sarebbe certo l'unico gallo del pollaio, potrebbe creare una partnership micidiale giocando numero 12 con Cooper apertura e Genia mediano di mischia.
Ma un'accoppiata con Quade Cooper a Brisbane darebbe da pensare più per le bravate fuori dal campo che per le magie tra le due H. Ai Reds JOC ritroverebbe Richard Graham, che lo lanciò ai Force.
Ciò gioverebbe anche ai wallabies, soprattutto se la lobby del Queensland portasse McKenzie in nazionale, che si troverebbero un centrocampo affiatato ed esplosivo pronto per i mondiali.
Un O'Connor all'estero infatti dovrebbe dire addio ai wallabies, visto che gli australiani non possono giocare in nazionale se non sono sotto contratto in patria, un fattore che potrebbe condizionare la scelta di JOC e della ARU.
Quindi, se ai Reds sono pazzi abbastanza da volersi rischiare la gestione di Quade e JOC allo stesso tempo, io metterei 5 dollari sui campioni Superugby 2014. Fantarugby, forse.

Scrito da Diego Ghirardi Il 7/08/2013 04:52:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog