venerdì 26 luglio 2013

Dopo la rottura con i Rebels, il mediano dei wallabies sembra costretto ad emigrare all'estero

Nonostante il talento e la giovane età dalla sua parte, O'Connor non trova molte possibilità tra le squadre australiane e l 'ARU non sta facendo troppa pressione affinché gli venga offerto un contratto.
Brumbies e Warratahs si sono defilate da tempo, i Reds, che per me rimangono comunque la scelta migliore, non sembrano interessati, e questo per me è un chiaro segnale in chiave wallabies proveniente da McKenzie.
Rimane l'ipotesi di un ritorno a Perth, ai Force, ma i colloqui tra giocatore e club non sembra avviati ad un lieto fine, a causa di vecchi rancori dovuti a pagamenti non effettuati a O'Connor da un ex-sponsor dei Force ed il modo in cui avvenne il divorzio di due anni fa.
Tra le possibili scelte estere, si è fatta avanti l'ipotesi di un approdo in premiership, ai Saracens.
Rimane l'interrogativo su quale ruolo possa avere O'Connor ai Saracens, dove la maglia numero dieci è saldamente sulle spalle di un certo Owen Farrell, quella di estremo di Alex Goode e dove tra i centri ci sono  il sudafricano Brad Barritt e lo scozzese Duncan Taylor.
Tra l'altro ai Saracens è appena arrivato un altro "utility back", l'argentino Marcelo Bosch che è in grado, come O'Connor di giocare in diversi ruoli da apertura ad estremo.
Non mi pare ci sia molto spazio per JOC in tale linea arretrata. Che sia una manovra diversiva?
Scrito da Diego Ghirardi Il 7/26/2013 09:57:00 AM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog