giovedì 15 agosto 2013

Wellington troppo forte per Counties alla prima uscita in Premiership

Ben otto mete per i Lions da otto giocatori diversi sono un chiaro segno di come è andata la prima partita di questa edizione dell'ITM Cup.
Il bonus point per Wellington è arrivato nei primi 40 minuti ma ne sarebbe potuto arrivare un secondo nei seguenti 40.
L'inesperienza di Counties Manukau è costata molto cara soprattutto in touch ed in mischia aperta, dove gli Steelers hanno perso troppi palloni, alle quattro mete degli ospiti nel primo tempo gli Steelers hanno replicato solo con tre piazzati di Kerr.
Per i Lions Sinoti Sinoti, il cui ritorno dall'esperienza italiana con la maglia di aironi e zebre dura solo mezz'ora, si mangia l'occasione per la prima meta dopo soli 3 minuti, Thrush va per la rimessa ma gli Steelers recuperano palla per la gioia del pubblico di casa. Dopo soli due minuti il samoano si rifà con una bella meta dopo aver battuto Bundee Aki in velocità, la trasformazione non va a buon segno, ma comunque Wellington in vantaggio con i primi punti dell'edizione 2013.
Al piazzato di Kerr al quarto d'ora ne segue subito uno di Sopoaga e poco dopo la seconda meta degli ospiti, degnata dal pilone Toomaga-Allen di potenza sotto i pali.
Un altro piazzato di Kerr da altri 3 punti a Counties poco prima della mezz'ora di gioco.
Ma ancora una volta Wellington colpisce, Proctor taglia la difesa degli Steelers e percorre circa metà del campo prima di passare a Coles liberissimo sotto di andare a schiacciare sotto i pali, 22-6.
Kerr fa quel che può e mette altri tre punti sul tabellone, ma a tempo scaduto Coles restituisce il favore a Proctor al termine di un'azione prolungata dove o Lions hanno messo in evidenza le lacune difensive dei padroni di casa. Parziale del primo tempo di 9 - 29

La lezione subita nel primo tempo serve da sprone agli Steelers che nella ripresa si dimostrano più precisi e solidi in difesa e riescono ad attaccare con più incisività. La meta di Vaipulu  nasce da una rimessa laterale finalmente ben giocata. Ma la luce si spegne subito per i padroni di casa.
I Lions dimistrano di essere vigili e vanno in meta altre quattro volte nel secondo tempo.
Prima è Bateman ad approfittare di un tentativo di liberare dalla propria area di meta del tallonatore di riserva Mark Price, dopo un calcio a seguire che ha colto la difesa di Counties in contropiede. Poi Treeby buca ancora la difesa in velocità dopo una mischia ben giocata da Wellington.
Koroi va ancora in meta per i Lions a dieci minuti dalla fine, a conclusione di un'azione corale che ha percorso tutto il campo, ma che è iniziata da un'entrata irregolare in ruck non vista dall'arbitro.
Fa'atau dimostra di avere velocità e tecnica e non solo muscoli ed inizia la quarta meta del secondo tempo per i Lions resistendo ad un paio di tentativi di placcaggio prima di servire la palla all'esterno per la meta di Hill.

Anche in questa prima uscita in ITM Cup la nuova mischia ha funzionato meglio del passato ed ha provocato, oltre che meno interruzioni, una piattaforma per far partire gli attacchi, pur lasciando spazio ad un'equa contesa per il pallone.
Scrito da Diego Ghirardi Il 8/15/2013 10:09:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog