lunedì 5 agosto 2013

Giocata con un giorno di ritardo la seconda giornata della Nations Cup

Le partite erano state inizialmente programmate per Sabato pomeriggio (ora locale), ma un allerta tornado ha costretto gli organizzatori a rinviarle a Domenica per salvaguardare l'incolumità fisica di atleti e spettatori.

Inghilterra - Sud Africa 18 - 17
Dopo quattro sconfitte consecutive l'Inghilterra trova la vittoria nei minuti finali contro un Sud Africa mai domo e costretto a giocare in 14 per gli ultimi venti minuti di gara.
Sud Africa per primo in meta con Zenay Jordaan e reazione inglese al 17' con meta di Amy Wilson-Hardy sotto i pali. Al 29' seconda meta delle sudafricane con Nolusindiso Booi più veloce di tutte ad andare a schiacciare in meta.
Da una rimessa a ridosso dei 22 inglesi è nata la terza meta del Sud Africa con Jordaan in meta al centro della difesa inglese e risultato parziale del primo tempo di 17 - 7.
Di fronte ad un'umiliante sconfitta le inglesi si sono presentate nel secondo tempo determinate a riprendersi la vittoria, Cattell ha messo a segno due piazzati per portare l'Inghilterra ad una meta di distanza dal successo, ma tra i due calci il Sud Africa è andato vicino a segnare ancora con Daphne Scheepers che ha commesso un in avanti a pochi metri dalla linea di meta dopo aver battuto le avversarie con un calcetto a seguire.
L' Inghilterra è andata poi a segnare la meta che è valsa la vittoria a cinque minuti dalla fine con Rochelle Clark, ma  ha rischiato di scrivere una delle pagine più nere della propria storia se Jordaan non avesse sbagliato un piazzato a due minuti dal termine da circa 25 metri.

USA - Canada 29 - 17
Vittoria netta per le statunitensi che si impongono grazie alla forza delle proprie avanti.
Dopo una serie di piazzati sbagliati da entrambe le parti, un fondamentale su cui definitivamente tutte le squadre devono lavorare di più, gli Stati Uniti sono andati in meta nei primi 25 minuti con Lynelle Kugler e Nathalie Marchino, all'esordio in Nations Cup.
Prima del termine della frazione di gioco il Canada è andato in meta su maul da touch approfittando anche della superiorità numerica temporanea per un cartellino giallo ad Emilie Bydwell.
Il primo tempo si è concluso quindi sul 10 - 5.
Al 10' del secondo tempo Sarah Chobot, subentrata nella ripresa, ha segnato la terza meta per gli USA, ma le canadesi, mai dome come contro l'Inghilterra, si sono subito rifatte sotto con una meta di Laura Russell per mantenere il deficit di soli 5 punti.
Gli USA hanno però messo la gara fuori portata con la seconda meta personale di Chobot ed una segnatura di Zdanczewicz nel finale.

Mercoledì gli USA affronteranno l'Inghilterra in una gara fondamentale per la classifica, con il Canada impegnato contro il Sud Africa.
Le statunitensi sono in testa con 10 punti (frutto di due bonus offensivi), seguite da Inghilterra e Canada a 5, mentre il Sud Africa è a due punti in fondo alla classifica, ma, con una vittoria contro il Canada ed una sconfitta dell'Inghilterra riuscirebbe a qualificarsi per la finale.

info tratte da www.rugbymag.com

Scrito da Diego Ghirardi Il 8/05/2013 11:56:00 AM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog