giovedì 15 agosto 2013

Canterbury alla ricerca del sesto titolo consecutivo

Ancora una volta gli uomini di Christchurch partono favoriti nella competizione regionale neozelandese, vera e propria fucina di campioni, senza la pompa magna dei campionati europei.
In Premiership giocheranno i campioni della Championship dell'anno scorso, Counties Manukau, con Hawke's Bay retrocessa nella divisione minore.

Le squadre di Premiership tra parentesi la posizione l'anno scorso, in grassetto il mio pronostico per il 2013.

Auckland - (3 - finalista): senza Gareth Anscombe operato alla spalla, i finalisti dell'anno scorso perdono una fonadamentale pedina in attacco e soprattutto dalla piazzola, il talento non manca certo agli uomini di Wayne Pivac. Se Piri Weepu dimostrerà sul campo che la sua esclusione dagli all blacks è stata prematura, Auckland sarà in grado di mettere in difficoltà i campioni in carica.
Da tener d'occhio l'enorme pilone Ofa Tu'ungafasi, soprattutto con la nuova mischia.

Bay of Plenty - 7 (6): non una delle formazioni migliori, nonostante alcuni giocatori di talento ne facciano parte, Culum Retallick e Chris Noakes dovranno suonare la carica in attesa del probabile reinserimento in squadra di Brodie e Sam Cane nelle ultime giornate. Salvezza è la parola chiave.

Canterbury - 1 (1 - campione): pare che a Christchurch abbiano lo stampino giusto per fabbricare campioni, nonostante la maggior parte dei giocatori dei Crusaders siano in nazionale, Canterbury è in grado di schierare giocatori in grado di dominare anche questa edizione, a partire dai fratelli Whitelock e Willi Heinz. Interessante vedere come risolverà il dilemma primo e secondo ricevitore con Colin Slade Tom Taylor e l'emergente Tyler Bleyendaal in lotta due maglie.

Counties Manukau - 4 (1 championship): la squadra di Tana Umaga gioca un rugby molto divertente votato all'attacco. Gli infortuni possono essere un fattore, con Mahonri Schwalger e Tim Nanai Williams, fondamentali l'anno scorso, non ancora recuperati. Un azzardo prevederli ai play off, ma pur sempre alla portata.

Taranaki  - 5 (4  - semifinale): una squadra piena di talento giovane, con Jamison Gibson-Park e Jarrad Hoeata in grado di ispirare. Ho letto un gran bene sul back Beaudein Waaka, vedremo.

Waikato (RS)  - (5): i detentori del Ranfurly non dovranno lasciarsi distrarre troppo dalle partite che varranno per il tronco, quest'anno rischiano di scendere in Championship.

Wellington - 3 (2 - semifinale): con molti giocatori impegnati con gli all blacks, i Lions devono cercare il giusto mix tra giovani emergenti, come Ardie Savea, e veterani di indubbio valore, come Victor Vito. Se Chris Boyd saprà trovare l'amalgama giusta Wellington si potrà inserire nella lotta per il titolo.

Le squadre del Championship tra parentesi la posizione l'anno scorso, in grassetto il mio pronostico per il 2013.

Hawke's Bay 1 (7 in Premiership): le gazze ladre hanno molto talento e sicuramente la voglia per rifarsi subito, non ci dovrebbero essere problemi per raggiungere la finale e vincerla.

Manawatu 3 (6): con Cruden in maglia nera, la cerniera di centro campo dovrebbe essere composta dall'apertura dei Rebels Nick Stirzaker e dal nazionale under 20 Jade Te Rure. Play off possibilissimi.

North Harbour 6 (7): nonostante diversi Blues in squadra, come Francis Saili e Bryn Hall, non penso North possa fare molto meglio dell'anno scorso, lotterà con Southland per non occupare l'ultima casella, nell'ultmo anno senza retrocessione.

Northland 5 (5): prima di passare al Montpellier Rene Ranger ha deciso di rimanere vicino a casa e di giocare con i Taniwha, se affronterà l'avventura con lo spirito giusto.

Otago 2 (2 - finalista): grande talento per gli uomini di Otago, il mediano di mischia Fumiaki Tanaka, primo giapponese a giocare in Superugby è un giocatore molto veloce ed in grado di ben dirigere la squadra. Otago potrà impensierire Hawke's Bay per la vittoria finale.

Southland 7 (4): non punto molto sugli uomini dell'estremo sud, Tayler Adams il giovane talento da tenere d'occhio per i cervi

Tasman 4 (3): costretti a dare l'addio ai sogni di gloria l'anno scorso per aver dovuto restituire il numero 8 Jordan Taufua a Canterbury per la semifinale, i Makos hanno giocato un rugby veloce e divertente, mi aspetto di rivederli allo stesso livello.


Scrito da Diego Ghirardi Il 8/15/2013 12:06:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog