domenica 18 agosto 2013

Nella seconda partita del Rugby Championship gli springbok spazzano via i pumas.
Deludente esordio per l'Argentina che subisce un parziale di 58 punti da un Sud Africa solido, ben organizzato e veloce a sfruttare ogni occasione.
La disciplina è stata il tallone d'Achille per i pumas, due cartellini gialli, uno dei quali accompagnato da una sacrosanta meta tecnica, numerosi fuori gioco, errori ripetuti in touch ed un pessimo adattamento al nuovo ingaggio in mischia hanno fatto da corollario ad una prova incolore.
Mi aspettavo di più dalla mischia argentina, l'adattamento alla nuova sequenza arriverà, ci può anche stare che l'orribile accento kiwi di Pollock ed il suo "sit" abbiano distratto all'inizio, ma su questo fondamentale i pumas dovrebbero costruire più gioco.
Unico positivo il sempreverde Felipe Contepomi, autore di tutti e 13 i punti dei suoi e che non si è mai arreso.

Il Sud Africa, nel giorno dedicato a Madiba, ha divertito ed ha mostrato l'ottima forma di Morné Steyn, precisissimo dalla piazzola e la leadership di Jean de Villers che ha messo in riga i suoi avanti, Jannie du Plessies su tutti, per eseguire il piano di gioco stabilito, prima di lasciar spazio al divertimento, una volta accumulati abbastanza punti. Capitani prender nota, Dewalt Potgieter in primis.
La settimana prossima il ritorno in terra argentina dovrebbe essere tutt'altra cosa, speriamo di vedere più gioco da parte dei pumas.
Scrito da Diego Ghirardi Il 8/18/2013 02:45:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog