giovedì 5 settembre 2013

Finalmente Barabba ha preso la decisione che doveva prendere: l'Inutile titolare.

Quando al Nazzareno è stata mostrata la via dell'aeroporto internazionale Kingsford Smith, tutti si aspettavano che il suo acclamato successore portasse subito in trionfo il suo beniamino, Quade l'Inutile al posto del Bimbominkia JOC. Invece Barabba ha voluto fare una scelta diversa, ha fatto esordire Toomua, contro la nazionale più forte al mondo i cui giocatori preferirebbero farsi amputare una mano piuttosto che perdere contro gli odiati cugini al di la del fosso.
Toomua è stato messo in difficoltà dallo schema di gioco di Barabba, dall'avere davanti un mediano di mischia funambolico e dalla pressione della partita. Il suo fallimento era purtroppo già scritto.
Ora Barabba non ha più scuse.
Cooper e Genia sono una coppia di mediani eccezionale e saranno affiancati da Leali'ifano, in grado di garantire la difesa dalla quale Cooper si defila sempre molto volentieri.
Nonostante non sia un amante di Quade, penso la scelta di Barabba sia giusta, soprattutto visto che la partita si giocherà a Brisbane, dove il pubblico sarà tutto a favore della psicologicamente fragile apertura
Un altro cambiamento operato da Barabba è l'aver spostato Folau estremo. Dissento. Folau ha giocato estremo tutto il campionato e mi ha lasciato perplesso in più occasioni, Deans l'ha messo all'ala contro i Lions e ha fatto sfracelli nella prima partita, ha avuto un calo, ma ha mostrato decisamente di essere più adatto a tale posizione. Per giocare estremo bisogna avere più esperienza, dote che avrebbe portato in tale ruolo JOC, invece McKenzie ha lasciato il Bimbominkia all'ala, dove ha concesso cinque mete a Smith, autore di sei mete in tutto il campionato. Sabato sarà sulla fascia sinistra ed almeno avrà di fronte Le Roux invece di Habana.
Ieri chiacchieravo con un amico sudafricano, ovviamente si fregava le mani pensando a come i loro potenti giocatori potrebbero tagliare in due la difesa dei wallabies. Non ho potuto che dargli ragione.
Da parte loro gli springbok devono riprendersi dalla brutta partita di Mendoza ed hanno tutte le carte in regola per farlo. Il ritorno di Zane Kirchner estremo è una buona scelta di Meyer, con Le Roux all'ala al posto del poco incisivo Basson. La prima linea degli springboks torna ad essere formata dai fratelli du Plessis e Mtawarira, un'arma micidiale.
Sarà una partita a chi segnerà di più e si deciderà nei primi venti minuti, se l'Inutile ed il Maestro gireranno a centrocampo vinceranno i wallabies, se i due non riusciranno a fare meraviglie, gli springboks.

Le Formazioni

Australia

15 Israel Folau
14 Nick Cummins
13 Adam Ashley-Cooper
12 Christian Lealiifano
11 James O'Connor
10 Quade Cooper
9 Will Genia
8 Ben Mowen
7 Michael Hooper
6 Scott Fardy
5 James Horwill (c)
4 Rob Simmons
3 Sekope Kepu
2 Stephen Moore
1 James Slipper

Riserve: Saia Fainga'a, Scott Sio, Ben Alexander, Kane Douglas, Jake Schatz, Nic White, Matt Toomua, Jesse Mogg.

South Africa:

15 Zane Kirchner
14 Willie Le Roux
13 JJ Engelbrecht
12 Jean de Villiers (c)
11 Bryan Habana
10 Morne Steyn
9 Ruan Pienaar
8 Duane Vermeulen
7 Willem Alberts
6 Francois Louw
5 Flip van der Merwe
4 Eben Etzebeth
3 Jannie du Plessis
2 Bismarck du Plessis
1 Tendai Mtawarira

Riserve: Adriaan Strauss, Gurthro Steenkamp, Coenie Oosthuizen, Juandre Kruger, Siya Kolisi, Jano Vermaak, Pat Lambie, Jan Serfontein.

Arbitrerà l'irlandese Clancy, vedremo come se la caverà con le terze linee, da una parte e dall'altra Hooper e Louw sono due ossi duri da controllare in mischia aperta.
Scrito da Diego Ghirardi Il 9/05/2013 08:58:00 AM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog