mercoledì 11 settembre 2013

Barabba è mosso dal panico o dalla ragione?

Senza ombra di dubbio la prossima partita tra wallabies e pumas è fondamentale per l'Australia, cacciato Deans per la sconfitta contro i Lions, l'idolo della folla Barabba McKenzie ha assunto le redini della nazionale e non solo ha perso le prime tre partite contro avversari oggettivamente più forti, ma ha dato l'impressione di non sapere bene cosa fare.
Per la prima partita contro gli all blacks ha fatto esordire l'apertura dei Brumbies Matt Toomua ed ha spostato O'Connor che Deans voleva a tutti costi col numero 10 all'ala, gli all blacks hanno passeggiato e l'avversario diretto del Bimbominkia, Ben Smith, ha segnato tre mete. Toomua si è trovato spaesato così come il compagno di club Jesse Mogg, Genia si è trovato con la palla in mano e giocatori che correvano in tutte le direzioni possibili tranne quelle che voleva lui.
Alla seconda uscita Barabba non ha cambiato, Smith ha segnato altre due mete e Toomua ha di nuovo giocato in maniera anonima. Un po' meno errori ma comunque era chiaro che i Brumbies non si trovavano con gli schemi dei Reds e di McKenzie.
Archiviate le due partite con i campioni del mondo, i wallabies hanno ricevuto la visita degli Springboks, a Brisbane, casa dei Reds e di Quade Cooper. Barabba ha preso la palla al balzo ed ha messo il suo pupillo titolare, ha spostato Folau estremo ma lasciato il Bimbominkia sulla fascia. I sudafricani hanno ringraziato e come loro uso hanno subito punito gli errori dei wallabies, soprattutto quelli di Cooper, l'Inutile.
Ora la sfida che potrebbe risultare in un'umiliazione ancor maggiore, i pumas infatti dopo la prima giornata disastrosa si sono ricompattati ed hanno iniziato a giocare e potrebbero tranquillamente strappare una storica vittoria all'Australia.
Barabba ha detto che i suoi schemi sono troppo difficili per i giocatori e li vuole semplificare ed ora pensa di sostituire Genia con Nic White e forse di ridare ancora fiducia a Toomua al posto di Cooper.
Il dubbio sorge spontaneo, ma non era allora più facile affidare i wallabies direttamente a Jake White ed ai suoi schemi vincenti dei Brumbies invece che ad un McKenzie nel marasma più completo?

Scrito da Diego Ghirardi Il 9/11/2013 10:29:00 AM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog