sabato 23 novembre 2013

Gil esperimenti dei gallesi non danno i frutti aspettati.
Galles vittima dello sponsor tecnico si presenta in campo con un'iniegabile pigiama grigio di fronte al bianco degli avversari, sarebbe proprio l'ora di introdurre la meta tecnica per crimini contro il decoro rugbystico.
Nonostante le buone prove dell'esordiente Amos, del capitano Ryan Jones schierato numero otto e di Cook all'apertura, il complesso non ha funzionato. Le mete del primo tempo dei centri Williams e Banks hanno illuso gli spettatori che si potesse replicare la rotonda vittoria sui pumas, ma i tongani hanno resistito bene, hanno continuato a difendere e placcare molto bene e, dopo la meta di Lilo nel finale del primo tempo, non hanno concesso più nulla.
Nella ripresa i gallesi hanno attraversato per due volte la line di meta ma in entrambi i casi la moviola ha giustamente annullato le segnature. La mancanza di fantasia da una parte e l'imprecisione dall'altra hanno confezionato un secondo tempo che solo i più appassionati statisti ricorderanno. Tonga non ha mai oltrepassato la propria metà campo nel secondo tempo.

Scrito da Diego Ghirardi Il 11/23/2013 05:53:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog