lunedì 17 marzo 2014

Il lieto fine non deve prendere il sopravvento sui giudizi.

Quando si ha di fronte uno dei più grandi, forse il più grande, è difficile dare un giudizio obiettivo, tutti gli amanti del rugby volevano vedere BOD finire da vincitore la sua carriera in nazionale verde smeraldo. Ma il finale da colosso hollywoodiano va visto in prospettiva. Anche quest'anno il 6 Nazioni finisce ai punti, vince chi ha inflitto più punti agli avversari, e i l'Irlanda, pur sconfitta dall'Inghilterra, supera i bianchi per 10 punti, merito del 26 - 3 inflitto ai gallesi, contro il 29 - 18 con cui si sono imposti i bianchi sui dragoni.
Ma l'Inghilterra ha giocato meglio tutto il torneo, ha perso contro la Francia all'ultimo minuto dopo aver dominato, cosa che sarebbe potuta succedere benissimo anche all'Irlanda se l'ultimo passaggio di Pape a Chouly non fosse stato palesemente in avanti.
L'Inghilterra ha dato prova di grande compostezza, difesa molto organizzata, centrocampo ben oliato ed è ha anche finalmente mostrato un po' di corsa con le ali e gli estremi. Meno funambolica degli irlandesi, la nazionale di Lancaster è molto vicina a Australia e Sud Africa ed ha tutte le carte in regola per fare bene al mondiale del 2015, vero obiettivo della RFU.
L'Irlanda, O'Driscoll a parte, perderà probabilmente anche il capitano Paul O'Connell prima della rassegna mondiale ed ha altri quattro titolari più vecchi del più anziano titolare inglese, Mike Brown, 29 anni a Settembre. Certo il talento sull'Isola non manca e ci sono molte forze fresche pronte a subentrare, ma devono farlo a più presto per accumulare la dovuta esperienza in vista del traguardo mondiale, Joe Schmidt deve quindi utilizzare questa vittoria come commiato dai senatori e costruire per il 2015, il tempo oramai stringe.

O'Driscoll e Sexton con la coppa - foto twitter

Scrito da Diego Ghirardi Il 3/17/2014 11:23:00 AM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog