giovedì 5 giugno 2014

Sulla carta i wallabies partono leggermente favoriti contro les bleus.

Tralasciando il mio tempismo non dei migliori che mi vedrà in vacanza in Europa mentre il fulcro del rugby mondiale si sposta sotto casa, andiamo a vedere come si delinea la prima partita del tour francese in Australia.
Barabba ha spostato decisamente il fulcro della propria nazionale dai suoi Reds verso le due squadre più in forma del campionato, Waratahs e Brumbies. Scelta logica e condivisibile. Come in ogni caso alcune scelte hanno lasciato i commentatori un po' perplessi, soprattutto l'assenza di Scott Higginbotham mi pare un errore.
Il Maialino ha invece scelto una formazione forzata dalla recente finale del Top14 e dagli infortuni che la lunga stagione Europea ha inflitto a diversi dei suoi titolari per l'ultimo Sei Nazioni

Avanti:

Lo scontro tra le prime linee sarà decisamente affascinate, entrambe le prime linee hanno esperienza e forza fisica da vendere, Stephen Moore è stato nominato capitano ed avrà ancor più responsabilità soprattutto in mischia. Una scelta che non condivido, preferisco capitani con un numero sulla maglia superiore al 5, meno propensi alle provocazioni del contatto da trincea e con più possibilità di scambiare due parole con l'arbitro alla bisogna. Ma Barabba era un pilone e ama i giocatori simili a lui.
Se le prime linee si equivalgono, altrettanto non si può dire per le seconde, dove i francesi possono contare su Maestri, uno dei titolari della formazione simpatia, e Vahaamahina, decisamente superiori all'esordiente Carter e Simmons.
Il vantaggio passa però ai wallabies in terza linea, dove Fardy Palu e soprattutto Hooper presentano maggiori garanzie di Chouly, Le Roux e Ouedraogo.
Tutto sommato per il pacchetto avanzato un pareggio, unico neo nelle scelte di Barabba l'avere molta disomogeneità in tutte e tre le linee con giocatori di squadre diverse, una male necessario per i francese, ma che i wallabies avrebbero potuto evitare.

Centrocampo:

Bernard Foley merita la maglia titolare per la stagione che sta facendo e l'infortunio a Cooper ha tolto a Barabba l'imbarazzo di dover giustificare ai media l'esclusione dell'Inutile. Anche qui non condivido la scelta di avere la cerniera di due squadre diverse. Avrei preferito Foley e Phipps, con Beale 12 o meglio White, Toomua e Leali'ifano, nonostante quest'ultimo non si sia ancora completamente ripreso dall'infortunio che un centrocampo con 9 e 10 di due squadre diverse e 12 che solitamente gioca all'apertura. Beale come centro interno ha poi dimostrato di essere un'ottimo assist-man per Folau, Toomua e Kuridrani dovranno adattare il proprio gioco dall'avere un estremo maestro al piede a uno che ama le scorribande al centro.
Per les bleus continua la giostra a centrocampo, con Michalak e Machenaud 10 e 9 rispettivamente. Ottima la scelta dei centri, con Fofana e Fickou molto vicini alle caratteristiche dei loro avversari.

Backs:

Qui il vantaggio dei wallabies è evidente, non solo per la presenza del miglior marcatore del Superugby Folau, ma soprattutto per le due ali, il sempre affidabile Ashley-Cooper e il giocatore di culto honeybadger Cummins. L'esordiente Le Bourhis avrà il suo daffare contro Ashley-Cooper, il duello tra Huget e Cummins si presenta come molto affascinate, mentre il povero Bonneval rischia di veder passare Folau solo nei replay del grande schermo.

Infine una nota sull'arbitraggio, fattore sempre più  determinante nel gioco moderno. La direzione di gara è stata affidata a Gasparri, considerato il numero uno al mondo. Una scelta che favorisce leggermente gli australiani, più abituati al modo di fare del sudafricano.

Le Formazioni

Australia:
15 Israel Folau
14 Adam Ashley-Cooper
13 Tevita Kuridrani
12 Matt Toomua
11 Nick Cummins
10 Bernard Foley
9 Nic White
8 Wycliff Palu
7 Michael Hooper
6 Scott Fardy
5 Sam Carter
4 Rob Simmons
3 Sekope Kepu
2 Stephen Moore (c)
1 James Slipper

Riserve: 16 Tatafu Polota-Nau, 17 Pek Cowan, 18 Paddy Ryan, 19 James Horwill, 20 Ben McCalman, 21 Nick Phipps, 22 Kurtley Beale, 23 Pat McCabe

Francia:
15 Hugo Bonneval
14 Yoann Huget
13 Gaël Fickou
12 Wesley Fofana
11 Felix Le Bourhis
10 Frédéric Michalak
9 Maxime Machenaud
8 Damien Chouly
7 Bernard Le Roux
6 Fulgence Ouedraogo
5 Yoann Maestri
4 Sébastien Vahaamahina
3 Nicolas Mas (c)
2 Guilhem Guirado
1 Thomas Domingo

Riserve: 16 Christopher Tolofua, 17 Vincent Debaty, 18 Rabah Slimani, 19 Alexandre Flanquart, 20 Antoine Burban, 21 Morgan Parra, 22 Rémi Lamerat, 23 Brice Dulin

Pronostico: Australia di 6 punti.
Scrito da Diego Ghirardi Il 6/05/2014 10:53:00 AM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog