sabato 19 luglio 2014

Splendida partita al GIO Stadium di Canberra!

Le squadre si sono affrontate a viso aperto senza risparmiare nessun colpo, il risultato finale ha premiato la squadra che ha sfruttato al meglio le occasioni avute. Prestazione maiuscola di Ben Mowen per i Brumbies.
I campioni in carica abdicano a testa alta dopo una stagione dove hanno sofferto più del previsto, mentre i Brumbies continuano a sperare di poter migliorare il secondo posto del 2013.

Ben Mowen, migliore in campo - foto AAP
I Chiefs vanno subito in vantaggio con un piazzato di Aaron Cruden, ma la reazione dei Brumbies è rabbiosa e immediata.
Tim Nanai-Williams punito per non aver rilasciato in un placcaggio su Jessie Mogg a 3 metri dalla linea di meta, si merita un giallo da parte di Joubert.
Sull'azione successiva Nick White va in meta dopo un drive da touch. Christian Leali'ifano mette a segno i due punti della trasformazione e il parziale all'ottavo è di 7 - 3.
Ma i padron idi casa non si fermano, e dopo un taglio all'interno di Henry Speight, Mogg si lancia verso la linea di meta avversaria, scarica per Coleman e l'ala va a segnare sotto i pali. Trasformazione più semplice per Leali'ifano e il risultato è di 14 - 3 al decimo.
Al ventesimo, nonostante la ritrovata parità numerica i campioni in carica non sono nuovamente in grado di fermare le folate dei Brumbies, dopo ben quindici fasi è Mogg ad andare a schiacciare nell'angolino sinistro. Leali'ifano questa volta manca di un soffio i due punti addizionali.
Al 29' Leali'ifano mette a segno un piazzato prima che si veda una reazione dei Chiefs che, dopo aver rinunciato in più occasioni ai tre punti vanno in meta con Bundee Aki.
Prima della fine di un primo tempo molto appassionante sono ancora i padroni di casa a farsi avanti ma un in avanti di Mogg a due passi dalla linea di meta ne vanifica gli sforzi.

La ripresa inizia, come il primo tempo, con un piazzato di Cruden, e con l'immediata razione dei cavallini, che si concretizza in un piazzato di Leali'ifano da posizione molto facile che riporta subito il vantaggio dei suoi a 12 punti.
A differenza del primo tempo sono i Brumbies a subire un cartellino giallo, Speigh viene punito per un'infrazione simile a quella per cui era stato punito Nanai-Williams nella prima frazione e i Chiefs vanno subito in meta con Kerr-Barlow tra le proteste per un blocco dello stesso Joubert che impedisce a White di placcare il suo opposto.
Con un uomo in più i Chiefs vanno ancora in meta, Nanai-Williams si fa perdonare il cartellino del primo tempo con un'azione in velocità dove batte White e Coleman. Cruden sbaglia la trasformazione e così dopo 56' di gioco il punteggio torna in parità: 25-25.
Con il rientro in campo di Speigh si è ristabilita anche la parità numerica tra le due squadre.
Al ventesimo ancora in meta i Brumbies, su drive da touch è Jarrad Butler a segnare la propria prima meta in Superugby, questa volta Leali'ifano mette a segno la trasformazione e il vantaggio è nuovamente per i padroni di casa.
Con entrambe le squadre che ricorrono alle panchine i rincalzi di lusso hanno spazio nei venti minuti finali di gara.
A cinque minuti dalla fine i Chiefs hanno una punizione di fronte ai pali avversari e decidono per la mischia invece di prendere i tre punti serviti sul piatto d'argento, Garreth Anscombe segna nell'angolino destro, ma Cruden sbaglia la trasformazione così i Brumbies rimangono davanti di due.
Vantaggio che Leali'ifano potrebbe allungare ma commette ancora un errore su un facile piazzato da 30 metri, ma la partita finisce con i Brumbies a ridosso della linea di meta dei Chiefs e si qualificano per una semifinale che potrebbe essere un derby australiano se gli Sharks dovessero vincere contro gli Highlanders.
Scrito da Diego Ghirardi Il 7/19/2014 09:41:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog