sabato 30 agosto 2014

Impresa delle Magpies sul campo degli Steelers

La partita non ha deluso le attese, facendo rimanere gli spettatori sulle spine fino all'ultimo con i padroni di casa sotto di sei punti e a ridosso della linea di meta degli ospiti che sono però riusciti a resistere con le unghie e con i denti a loro attacchi sempre più disperati fin dopo la sirena finale.
Ogni volta che c'è in palio quello che amichevolmente viene detto il tronco è un'occasione speciale, ma in questo caso sul piatto c'era anche la rivincita per la bruciante sconfitta dell'anno scorso, quando le Magpies persero il Ranfurly Shield proprio contro gli Steelers dopo esserselo aggiudicato solo sei giorni prima ai danni di Otago.
Il Ranfurly Shield in palio dal 1902 in Nuova Zelanda 
La voglia di rivincita si è vista subito con gli ospiti, rinforzati dalla presenza degli All Black Israel Dagg e Richard Bachmann, all'attacco a testa bassa fin dai primi minuti.
Grazie a due mete speculari del capitano di Hawke's Bay Brendon O'Connor  e una del mediano di mischia Chris Eaton, Hawke's Bay ha concluso il primo tempo sul 20 - 9, con i padroni di casa in grado di segnare solo su calci piazzati e mai pericolosi nei pressi dei 22 avversari. Lo scarto sarebbe stato ben maggiore se il replay non avesse negato a Ryan Tongia una meta che era sembrata regolare a velocità normale e se Ihaia West non avesse mancato un piazzato e due trasformazioni.

Tana Umaga si deve essere fatto sentire negli spogliatoi, gli Steelers infatti si sono presentati con un piglio decisamente più deciso nella ripresa e dopo pochi minuti di gioco hanno restituito il favore alle Magpies con una meta su spinta da touch, ancora una volta il marcatore è stato il numero 7, questa volta Onosa'i Auva'a per Counties. Con la trasformazione di Tuala la partita si è riaperta.
Al 20' anche il mediano di mischia di Counties ha emulato il suo diretto avversario, Augustine Pulu ha infatti segnato la meta che ha dato il vantaggio a Counties dopo una mischia ai cinque metri.
La beffa per le Magpies sembrava fatta, ma, su passaggio millimetrico di Dagg, Tongia ha riportato le Magpies definitivamente in vantaggio, questa volta Fraser non ha avuto bisogno del replay per convalidare la meta, segnata nell'angolino sinistro.
Con dieci minuti da giocare i padroni di casa si sono lanciati disperatamente all'attacco, ma una difesa eroica e qualche fallo di mestiere hanno permesso a Hawke's Bay di consumare la propria vendetta e di riportare a casa, per la quinta volta nella storia della union, il log o' wood.

Tabellino

Counties Manukau: 21 (9)
Mete: Auva'a, Pulu
Trasformazioni: Nanai-Williams 1/2
Piazzati: Tuala 2/2, Nanai-Williams 1/1

Hawke's Bay: 27 (20)
Mete: O'Connor (2), Eaton, Tongia
Trasformazioni: West 2/4
Piazzati: West 1/1
Scrito da Diego Ghirardi Il 8/30/2014 06:54:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog