sabato 27 settembre 2014

Bella prova di Taranaki che passa d'autorità contro Auckland

In attesa della gara tra Canterbury e Southland di Domenica Taranaki si instaura momentaneamente in testa alla classifica della Premiership della ITM Cup, facendo un passo importante verso la conquista di uno dei primi due posti che garantiscono il diritto di ospitare la semifinale.

La vittoria è stata più che meritata, il bonus è un premio più grande di quanto visto sul campo, infatti la quarta meta è arrivata a tempo scaduto quando Auckland, sotto di sei, ha provato il tutto per tutto per andare a segnare la meta della probabile vittoria. Un passaggio lungo di Anscombe, molto buona la prova del futuro numero dieci della nazionale Gallese, è stato intercettato da Charlie Ngatai che si è involato in meta con una prateria di fronte.

Anscombe è diventato il quarto giocatore nella storia dell'Auckland Rugby Union a segnare 500 punti, e ha raggiunto l'invidiabile record in soli 37 incontri. Peccato che i Blues di John Kirwan non abbiano investito più in lui, la sua partenza per il Galles è una perdita anche per gli All Blacks.

La Cronaca:

Taranaki ha messo sotto Auckland fin dall'inizio grazie a una difesa molto serrata e a un attacco veloce e pieno di fantasia, ma i primi punti sono arrivati per gli ospiti che hanno conquistato una punizione a trentacinque metri dai pali nella prima sortita nella metà campo avversaria. Anscombe ha realizzato il primo dei suoi cinque piazzati con precisione.

Ma dopo soli 5 minuti Rhys Marshall ha portato i padroni di casa in vantaggio con una meta scaturita dalla touch grazie a uno schema eseguito benissimo. Al 21' un'azione in contropiede da manuale ha allungato il vantaggio dei padroni di casa e al 33' ancora da rimessa laterale è arrivata la terza segnatura di Taranaki. Tra le due mete un piazzato di Anscombe è stato l'unico bottino degli ospiti, che hanno perso troppi palloni per errori di controllo. Prima del termine della prima frazione McKenzie e Anscombe hanno messo a segno un piazzato ciascuno per il 22 - 9 parziale.

Come spesso accade, Auckland si è presentati più determinata nella ripresa, ha commesso meno errori e ha iniziato la rimonta con un una meta di George Moala al 13' minuto e quattro minuti dopo, grazie a un piazzato del preciso Anscombe ha ridotto lo svantaggio a soli 3 punti.
Taranaki ha avuto il merito di non perdere la concentrazione e la compostezza e per merito di due calci di McKenzie, un piazzato e un drop ha ripreso il largo.
A due minuti dalla fine Auckland ha conquistato un fallo a trenta metri dalla linea di meta dei padroni di casa e ha deciso di andare al calcio piazzato, Anscombe ha ancora una volta centrato i pali e con pochi secondi ancora da giocare Taranaki ha rimesso in gioco il pallone sul 28 - 22.
Auckland si è buttata in avanti tentando di segnare la meta della possibile vittoria, invece di accontentarsi del bonus difensivo come accadrebbe su altri campi. Ma come detto un passaggio troppo azzardato di Anscombe ha consentito a Ngatai di segnare indisturbato la quarta meta di Taranaki. Con il senno del poi questo atteggiamento è costato 2 punti importanti a Auckland, ma nella ITM Cup si gioca e non c'è spazio per i ragionieri.

Il Tabellino:

Taranaki 35 (22):

Mete: Rhys Marshall, Berny Hall, Seta Tamanivalu, Charlie Ngatai
Trasf.: Marty McKenzie 3/4
Piazz.: Marty McKenzie 2/3
Drop: Marty McKenzie 1/1

Auckland 22 (9):
Mete: George Moala try
Trasf.: Gareth Anscombe 1/1
Piazz.: Gareth Anscombe 5/5
Scrito da Diego Ghirardi Il 9/27/2014 03:09:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Archivio blog

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog