mercoledì 22 ottobre 2014

Cheika l'uomo giusto, o l'unica alternativa?

Bill Pulver nel Luglio 2014 era nelle vesti di Ponzio Pilato, ha ascoltato il popolo e ha lasciato che scegliesse Barabba McKenzie, decretando così la crocefissione di Deans.
Quest'anno, con Barabba in fuga e un aereo per l'Inghilterra in partenza Venerdì, non c'è stato tempo per consultare il popolo, ed è stato chiamato Lucio Quinzio Cincinnato, al secolo Michael Cheika da Sydney.
Figlio di emigranti Libanesi, nato nella periferia della capitale finanziaria australiana, Cheika è stato un numero 8, prima nel club locale, Randwick, poi la rappresentativa del suo Stato, il New South Wales, prima di passare in Francia, Castres e Stade Français e di chiudere infine la carriera da giocatore a Livorno.
In Italia Cheika ha iniziato anche la carriera da allenatore, al Petrarca Padova, prima di tornare a Randwick a farsi le ossa come head coach. Da lì è ripartita l'avventura all'estero, in Irlanda, dove ha guidato il Leinster alla vittoria nel trofeo più prestigioso, l'Heineken Cup; poi nuovamente in Francia allo Stade Français, prima di tornare in patria a coltivare i suoi Waratahs verso la conquista del Super Rugby 2014.
E ora, quando la patria chiama, Cincinnato è pronto a mollare il suo orticello e assumere la dittatura dei Wallabies, spes unica imperii populi australi.
Cincinnato riceve i deputati del Senato,di Alexandre Cabanel (1843)
E di ultima speranza proprio si tratta, perché dovesse fallire la sua battaglia del Monte Algido, allora le conseguenze per il rugby australiano potrebbero essere veramente catastrofiche.
Ma soprattutto si tratta di unica speranza, come il mio latino scolastico mi avrebbe fatto tradurre erroneamente. Infatti Cheika è l'unico in grado di prendere la guida dei Wallabies così velocemente e di poter sperare di avere successo. L'altro nome che è circolato, Jack White, il merluzzo del Sud Africa, non avrebbe avuto modo di adattare i giocatori al proprio gioco così velocemente.
Cheika non rimarrà al potere per sedici giorni, la sua dittatura sarà forzatamente più lunga, dal primo al ventinove Novembre, da Twickenham a Twickenham, passando per Cardiff, Parigi e Dublino. Cinque battaglie, non una attendono il Cincinnato moderno del rugby Australiano.
Poi tornerà al suo orticello a coltivare i sui fiori* fino all'arrivo del prossimo Rugby Championship, quando inizierà la sua seconda dittatura che potrebbe già finire il 10 Ottobre 2015 se i Wallabies non si qualificheranno ai play off.

* waratah (telopea speciosissima) pianta endemica del sud est dell'Australia molto diffusa in New South Wales e simbolo della squadra di rugby dello stato.
Scrito da Diego Ghirardi Il 10/22/2014 05:17:00 PM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog