martedì 10 febbraio 2015

La stagione del Super Rugby 2015 si presenta come una delle più difficili per le squadre australiane, sotto scacco da più parti.

Il 2014 non si può che considerare positivo, avendo fruttato il primo storico successo per i Waratahs, la buona stagione dei Brumbies e la sorpresa Western Force, ma ha anche visto il calo vistoso dei Queensland Reds, l’ennesima stagione deludente per gli ultimi arrivati Rebels.
Il 2015 sarà giocoforza influenzato dai mondiali per tutte le nazioni, ma in Australia i condizionamenti esterni saranno ancora maggiori, i wallabies infatti rischiano una delle più cocenti delusioni essendo inseriti nel girone di ferro dei mondiali con Inghilterra e Galles e avendo mostrato i soliti enormi limiti in mischia

New South Wales Waratahs


Israel Folau, inarrestabile nel 2014, chiamato a ripetersi
I campioni in carica partono ovviamente tra i favoriti e avranno tutti gli occhi puntati addosso, soprattutto per il doppio ruolo del proprio allenatore. Ogni mossa di Cheika verrà messa sotto la lente d’ingrandimento e verranno tratte conseguenze sulle possibili scelte dell’allenatore per i mondiali. La loro stagione dipenderà da quanto i giocatori sapranno isolarsi dai fattori esterni
La squadra ha mantenuto una stabilità invidiabile, avendo perso un solo pezzo pregiato, Kane Douglas, passato al Leinster, e ciò darà a Cheika la possibilità di proseguire con gli automatismi che combinati con i pochi infortuni subiti, hanno permesso ai Tahs di eccellere con le migliori difesa e attacco del 2014.
Il calendario è stato abbastanza favorevole con i Tahs, con un inizio lento, Force in casa, Rebels in trasferta, riposo e poi Reds ancora in trasferta prima di affrontare la prima squadra non-australiana, gli Highlanders.
I Tahs hanno tutte le carte in regola per confermarsi ai vertici nel 2015, e saranno in lizza per la vittoria finale se rimarranno esenti da infortuni.
L'uomo chiave per i Waratahs sarà Israel Folau, la sua potenza e visione di gioco è stata determinante nel 2014, se saprà ripetersi nel 2015 sarà dura per gli avversari fermarlo.
Il pronostico  per la stagione Super Rugby 2015 dei Tahs è vincenti girone australiano e minimo semifinale


ACT Brumbies

Riuscirà Pocock a giocare con continuità?
La stagione 2014 è stata di assestamento per i Brumbies dopo la partenza di White e la doppia guida di Larkham e Fisher e i risultati ottenuti sono stati forse oltre le aspettative
Il 2015 ha visto alcune partenze importanti, sul campo l’assenza più ecclatante sarà quella di Ben Mowen, fuori da esso quella di Laurie Fisher. A Canberra si augurano di vedere finalmente in campo con regolarità David Pocock, sfortunatissimo nelle sue prime due stagioni nella capitale e voglioso di rimettersi in corsa per la maglia verdeoro dei wallabies. Analogamente i Brumbies si augurano di ritrovare il miglior Leali’ifano, la cui stagione 2014 è stata ben al di sotto delle aspettative.
Il calendario del Super Rugby 2015 vedrà i Brumbies iniziare la stagione in casa contro l’incognita Reds e poi andare a far visita ai temibili Chiefs e proseguire poi con una serie di derby australiani.
L'uomo chiave per i Brumbies sarà David Pocock, a lui il difficile compito di guidare un gruppo esperto ma senza più il proprio leader in campo, Ben Mowen.I Brumbies dovrebbero ripetere la stagione 2014 e raggiungere i play off.


Western Force

Nic Cummins è tornato
La sorpresa della stagione 2014, i Western Force, avranno il non facile compito di riconfermarsi, senza poter più puntare sull'effetto novità.
L’acquisto più importante per i Western Force per il Super Rugby 2015 è il ritorno in Patria di Nick Cummins dopo la breve esperienza giapponese ai Coca Cola Red Sparks. Il tre-quarti ala più riconoscibile del rugby contemporaneo è il giocatore in più nel reparto arretrato dei Force ed è in grado di esaltare i propri tifosi, ma la vera anima della squadra risiede tra gli avanti: Matt Hodgson, Ben McCalman, Sam Wykes e Nathan Charles.
Le prime quattro partite del Super Rugby 2015 saranno determinanti per i Force, con tre trasferte: Tahs, Reds e Brumbies e una partita casalinga contro gli Hurricanes. Un buon inizio potrebbe significare un buon prosieguo, ma a parte la trasferta  a Brisbane le altre tre partite sono oggettivamente difficili.
Il pronostico per il Super Rugby 2015 per i Force è di una stagione spartiacque, che può portare al consolidamento della squadra come una seria contendente al successo o tornare a lottare negli ultimi posti della classifica.
Sotto i riflettori, per più motivi, sarà Honeybadger, al secolo Nic Cummins, il figlio prodigo atteso non solo dai Force ma anche dai wallabies
I Force dovrebbero terminare a metà classifica, peggiorando leggermente il risultato della stagione 2014


Queensland Reds

Karmichael Hunt, possibile sorpresa del Super Rugby 2015
Parola d’ordine per i Reds per il Super Rugby 2015 è dimenticare il 2014, peggior annata per la squadra di casa a Brisbane.
Infortuni a parte, i Reds hanno mostrato una fragilità in difesa preoccupante e hanno concesso 119 punti in più di quanti segnati.
I rinforzi sono però arrivati soprattutto nel reparto arretrato, con l’arrivo di un grande atleta come Karmichael Hunt e il ritorno in patria di James O’Connor, sulle cui doti tecniche non si discute, ma che può inserire un elemento di pericolosa instabilità nello spogliatoio.
Una probabile sorpresa potrebbe essere  il giovanissimo Duncan Paia'aua, che ha mostrato nell’NRC di poter diventare una stella dello sport.
I Reds inizieranno la stagione a Canberra contro i Brumbies prima di giocare contro Force, Highlanders, Tahs e nuovamente Brumbies prima di un turno di pausa alla sesta giornata, e dovranno farlo senza Quade Cooper infortunatosi in prestagione.
Karmichael Hunt potrà essere l'arma in più per i Reds nel Super Rugby 2015
Il pronostico per i Reds è molto incerto, il potenziale per far bene c’è, ma il riconfermato Richard Graham dovrà trovare l’equilibrio in difesa, per non rischiare di vanificare gli sforzi in attacco.
Raggiungere i play off sarà molto difficile per i Reds, ma migliorare rispetto la stagione scorsa sarà possibile e doveroso.


Melbourne Rebels

Scott Higginbotham, il leader dei Rebels in partenza 
Dopo aver iniziato il 2014 con grandi speranze, i Rebels sono naufragati sempre più durante il 2015, squadra inesperta e non in grado di vincere le partite quando lo scarto di punti è ridotto.
Il 2015 si presenta con alcuni segnali positivi, a partire da una nuova stabilità sia a livello tecnico sia nella rosa, con alcuni mirati innesti di giocatori esperti: Radike Samo, Mike Harris, Cam Crawford e Dom Shipperley .
Per i Rebels l’imperativo per il Super Rugby 2015 sarà mostrare più cattiveria e vincere più partite, semplice da dirsi. Il pubblico di Melbourne ha avuto pazienza e passione per i nuovi arrivati, ma non è il caso di tirare troppo la corda, un’altra stagione deludente potrebbe allontanare gli spettatori.
Purtroppo per i Rebels il calendario non si presta molto ai sogni di gloria, con le due finaliste dell’anno scorso alle prime due uscite e i Brumbies alla terza di campionato prima di una meritata pausa.
Il partente Scott Higginbotham sarà gioco forza determinante per i Rebels
Il pronostico per i Rebels è di un leggero miglioramento nel numero di vittorie, solo 4 nella scorsa edizione, ma nulla di più.


Pronostico girone australiano

Un solo cambiamento rispetto all'ordine d'arrivo dell'anno scorso, i Reds di fronte ai Force:

1 Waratahs
2 Brumbies
3 Reds
4 Force
5 Rebels
Scrito da Diego Ghirardi Il 2/10/2015 08:03:00 AM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog