mercoledì 11 febbraio 2015

Il girone più difficile del Super Rugby 2015 sarà combattutissimo.

Il 2014 ha visto il chiaro consolidamento del girone neozelandese come il più difficile e combattuto del torneo dell'emisfero sud, e il Super Rugby 2015 proseguirà su questa strada.Il ritorno di Sonny Bill Williams aggiungerà classe e potenza ai Chiefs mentre i numerosi preannunciati addii, saranno il leit motiv delle ultime gare della stagione, con i campioni in partenza certamente vogliosi di lasciare il Paese coperti ancora di gloria.
Crusaders, Chiefs e Blues partono come anno per vincere, ma Hurricanes e Highlanders saranno pronte a rendere il torneo molto interessante.
Diversi giovani scalpitano dalle retrovie per trovare spazio e con i mondiali alle porte qualche veterano potrebbe essere lasciato a riposo ogni tanto dando loro maggior visibilità. Steve Hansen terrà un occhio vigile su ogni possibile novità tra le file delle fantastiche cinque neozelandesi.

Crusaders


Dan Carter alla sua ultima stagione in Nuova Zelanda
Arrivati in finale l'anno scorso, gli eterni Crusaders hanno già perso alcuni giocatori nella stagione che vedrà l'addio di Dan Carter. Il serbatoio di talento di cui i Crusaders dispongono è enorme, ma non è infinito, come ci ha dimostrato l'ITM Cup 2014, dove Canterbury ha faticato più del previsto.
I Crusaders dovranno mantenere la contrazione nonostante le distrazioni provenienti dalla domanda che ricorrerà spesso fino a una sua definitiva risposta e cioè, dove sarà il futuro di Richie McCaw? Le alternative, come dimostrato nel 2014 ci sono, Matt Todd ha fatto benissimo quando è stato chiamato a indossare la maglia numero 7, ma il carisma del 100 volte capitano degli All Blacks è innegabile.
Il calendario è stato abbastanza favorevole con i Crusaders, con un inizio facile in casa contro la cenerentola del 2014 Rebels e una prima trasferta a Dunedin contro gli Highlanders, ma già alla terza giornata, prima di un turno di riposo, i Saders andranno a far visita alla favorita Chiefs, segnatevi sul calendario il 28 Febbraio.
I Crusaders si confermeranno ai vertici nel 2015, un posto ai play off sarà a portata di mano.
L'uomo chiave per i Crusaders sarà Dan Carterla sua annunciata partenza ha già fatto scendere qualche lacrima a Christchurch e Danielino vorrà lasciare la Nuova Zelanda con il sorriso e magari con un trofeo.
Il pronostico  per la stagione Super Rugby 2015 dei Crusaders è vincenti nel girone neozelandese e minimo semifinale.

Blues

Sir John dovrà portare i Blues al successo nel 2015
Delusione della stagione 2014, i Blues sono chiamati al riscatto, e hanno tutte le carte in regola per riuscirci.
Sir John Kirwan ha commesso un errore di valutazione nella stagione scorsa puntando su Benji Marshall come mediano d'apertura, e ha imparato la lezione, per il Super Rugby 2015 ha a disposizione due giocatori di ruolo: 
Simon Hickey e Ihaia West, che hanno un gran futuro di fronte.
La lista delle partenze e degli arrivi per i Blues è abbastanza lunga, ma è chiaro l'intento di sfoltire e di rafforzare nelle posizioni chiave con l’acquisto di giocatori di ruolo e esperienza, Jimmy Cowen su tutti come mediano di mischia.
In rosa i Blues hanno diversi
giovani di talento, soprattutto nel reparto arretrato che scalpitano per un posto al sole e saranno una spina nel fianco degli avversari.
Il calendario dei Blues si s'addice a un buon inizio, dopo l'esordio casalingo con i Chiefs, i Blues andranno infatti in Sud Africa dove i propri backs potranno dar sfoggio delle proprie doti e mettere in seria difficoltà Stormers e Cheetahs.
Il pronostico per il Super Rugby 2015 per i Blues è positivo e dovrebbe vederli finalmente tornare protagonisti.
Sotto i riflettori, per più motivi, sarà, invece di un giocatore, l'allenatore, il contratto di Kirwan scadrà al termine dell'anno e se non porterà risultati, la carriera sulla panchina dei Blues di Sir John potrebbe chiudersi lì.
I Blues dovrebbero terminare secondi nel girone neozelandese e andare in semifinale


Chiefs

SBW, gradito ritorno
Nel 2014 i Chiefs hanno giocato alcune partite decisamente folli, come i due pareggi consecutivi in Sud Africa o lo spareggio contro i Brumbies, ma soprattutto sono stati terribilmente incostanti, vincendo facilmente contro squadre di alto livello e faticando contro altre meno quotate o addirittura perdendo in maniera clamorosa. Dave Rennie avrà lavorato su questa volatilità e ci si deve aspettare una mentalità diversa e più da "grande" per i campioni 2012 e '13. Purtroppo per Rennie la squadra ha cambiato molti giocatori e se ovviamente su tutti spicca il ritorno di Sonny Bill Williams al rugby union, la lista del mercato è davvero impressionante e può punire molto la squadra.
Il calendario del Super Rugby 2015 è stato poco benevolo verso i Chiefs, con un inizio in salita: Blues a Auckland, Brumbies, Crusaders e Highlanders in casa e poi partenza per il Sud Africa. Se i Chiefs sapraanno imporsi nelle tre partite casalinghe si lanceranno verso un campionato di vertice, altrimenti sarà dura.
L'uomo chiave per i Chiefs sarà Sonny Bill Williams, tutti gli occhi saranno puntati su di lui e molti sanno pronti a criticarlo alla prima occasione.
I Chiefs faticheranno nel 2015 e saranno in  lotta fino all'ultimo per raggiungere i play off come quinta o sesta della graduatoria complessiva

Highlanders

Malakai Fekitoa, temibile back degli Highlanders
Dopo un sorprendente 2014, dove gli Highlanders hanno ottenuto più del previsto, il 2015 per gli Highlanders si preannuncia difficile, gli avversarsi non si lasceranno più sorprendere dal gioco aperto e veloce degli uomini di Jamie Joseph.
Durante il mercato gli Highlanders sono stati molto attivi, lasciando partire molti giocatori soprattutto tra gli avanti e facendo acquisti mirati, confido molto in Dan Pryor e Marty Banks.
Gli Highlanders avranno una settimana in più di preparazione rispetto alle altre, godendo infatti del turno di riposo alla prima di campionato. Alla seconda riceveranno i Crusaders nel derby del sud e poi i Reds prima di una doppietta Chiefs - in trasferta - e Waratahs - in casa - che metterà davvero sotto esame le ambizioni della squadra.
Malakai Fekitoa ha dimostrato nel 2014 di essere una temibile arma per gli Highlanders, in grado di trovare spazi insperati nelle difese avversarie, nel Super Rugby 2015 si confermerà come uno dei più proficui giocatori degli uomini del sud.
Il pronostico per gli Highlanders è meno favorevole rispetto alla stagione scorsa, non per loro demerito, ma perché gli avversari si sono rafforzati molto, il potenziale per far bene c’è, ma non penso gli Highlanders riusciranno a raggiungere i play off.


Hurricanes

Ma'a Nonu, gradito ritorno
Vicini alla qualificazione ai play off nel 2014 gli Hurricanes hanno rimescolato le carte per il Super Rugby 2015, muovendosi molto sul mercato, dove spicca il ritorno di Ma'a Nonu.
Il centro tornerà a formare la coppia con più cap al mondo con Conrad Smith e tutti a Wellington si augurano che ciò darà finalmente stabilità a una carriera segnata dalle troppe delusioni nel rugby domestico per l'irascibile Nonu.
Per gli Highlanders l'incognita è in panchina, dove a sostituire Mark Hammet è stato chiamato Chris Boyd l'allenatore di Wellington in ITM Cup, retrocessa clamorosamente nel Championship dopo una stagione allucinante.
Gli Hurricanes inizieranno la propria stagione in Sud Africa, affrontando Lions e Bulls, prima di andare sul campo dei Western Force sulla propria via di ritorno. Un inizio soft, seppur in trasferta.
Il ritorno di Ma'a Nonu è l'incognita per gli Hurricanes
Il pronostico per la stagione 2015 è per un arrivo al quarto posto nel girone neozelandese e fuori dai play off.


Pronostico girone neozelandese

I Blues saranno la mina vagante del girone, ma sarà lotta dura fino all'ultima giornata.

1 Crusaders
2 Blues
3 Chiefs
4 Hurricanes
5 HIghlanders
Scrito da Diego Ghirardi Il 2/11/2015 09:53:00 AM Nessun commento

0 comments:

Posta un commento

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Pagine22metri

Etichette

Pagine di 22 metri

Pagine di 22 metri
Più informazioni sui campionati locali di: Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti

Il mio blog in Inglese

Il mio blog in Inglese
Alcuni post in inglese

    Stats

    visite

    paperblog